The Sandman: Trailer e Data d’Uscita della serie DC di Netflix [VIDEO]

Netflix ha rilasciato il trailer di The Sandman, nuova serie DC basta sull'opera a fumetti di Neil Gaiman. Svelata anche la data d'uscita

the sandman netflix
Condividi l'articolo

Nelle ultime ore Netflix ha rilasciato, durante la celebrazione annuale della Geek Week, il trailer di The Sandman, nuovissima serie DC basta sull’ominima opera a fumetti di Neil Gaiman che fungerà da produttore esecutivo dello show. Nel video vediamo Dream, Death, Desire e Lucifer che finalmente prendono vita mostrandoci delle atmosfere davvero interessanti. Per l’occasione la piattaforma della Grande N. ha anche rivelato quale sarà la data d’uscita di questa attesa serie. Il giorno da segnare sul calendario è infatti il prossimo 5 agosto.

Il cast presenta Tom Sturridge nei panni di Dream, Kirby Howell-Baptise in quelli di Death. Con loro Gwendoline Christie come Lucifer, Charles Dance come Roderick Burgess, Asim Chaudhry come Abel, Sanjeev Bhaskar come Cain, Jenna Coleman come Johanna Constantine, Joely Richardson come Ethel Cripps, David Thewlis come John Dee, Boyd Holbrook come The Corinthian, Stephen Fry come Gilbert e Mason Alexander Park come Desire, il fratello di Dream. Patton Oswalt infine sarà la voce del corvo di Dream Matthew.

LEGGI ANCHE:  House of Cards 5, tre nuove immagini mostrano nuovi arrivi

Di seguito la sinossi rilasciata da Netflix:

Una ricca miscela di mito moderno e fantasy oscuro in cui narrativa contemporanea, dramma storico e leggenda si intrecciano senza soluzione di continuità, The Sandman segue le persone e i luoghi colpiti da Morpheus, il Re dei sogni, mentre ripara il cosmico – e umani – errori che ha commesso durante la sua vasta esistenza

Neil Gaiman ha parlato recentemente con ComicBook spiegando che sta lavorando alla traposizione di questo The Sandman intendeolo un qualcosa scritto per la prima volta per l’era moderna.

Facendo la serie TV di Netflix, la consideriamo come: “Ok, è il 2020, diciamo che stavo facendo Sandman a partire dal 2020, cosa faremmo?  Come cambieremmo le cose? Quale genere avrebbe questo personaggio ? Chi sarebbe questa persona? Cosa sarebbe successo?’. Il fatto che abbiamo settantacinque numeri di Sandman più — essenzialmente, 13 libri interi — di materiale, è davvero una buona cosa. Non è uno svantaggio. È dalla nostra parte. E così anche il fatto che siamo in un mondo in cui possiamo prendere cose che esistevano solo nell’arte dei fumetti e che ora possono esistere nella realtà

Che ne pensate di questo trailer?

LEGGI ANCHE:  Fran Lebowitz: la docu-serie Netflix firmata Martin Scorsese | Recensione
In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.