Shirley Curry, la “Nonna Skyrim” a Todd Howard: “Sbrigati a finire Elder Scrolls 6!”

Skyrim
Condividi l'articolo

“Lo voglio giocare prima di morire”, dice la Nonna Skyrim di Elder Scrolls 6. Eh sì, anche noi vorremmo.

Sì è proprio lei, la celebre nonnina player diventata famosa con il nomignolo affettuoso di Nonna Skyrim per via della sua sfrenata passione per il celebre titolo Bethesda. Di recente intervistata, Shirley Curry (questo il suo vero nome), ha espresso il comprensibile desiderio di poter mettere le mani finalmente sull’atteso sequel di Skyrim, Elder Scrolls 6.

Le viene infatti chiesto che cosa direbbe a Todd Howard se se lo trovasse di fronte di persona, ed ecco la sua risposta: “Che ne pensate di ciao? No, gli chiederei di darmi un gioco figo e gli direi di sbrigarsi e di finire The Elder Scrolls 6. Voglio giocarci prima di morire“. E sì, anche noi vorremmo giocarci prima di morire.

I tempi si stanno in effetti facendo biblici, considerando che Skrim è uscito nel lontano 2011 e che anche il nuovo titolo Bethesda, l’open world a tema sci-fi Starfield, tarda ad arrivare. Aggiungiamo che entrambi questi nuovi giochi sono destinati solo ad Xbox e PC, e capiamo l’impazienza e lo scoramento dei fan. Sapete di che cosa stiamo parlando.

La nostra nonnina tra l’altro ha tutte le ragioni per essere impaziente: grazie ad una petizione del 2019, infatti, la signora Curry si è guadagnata il diritto di apparire ufficialmente come NPC nel nuovo gioco della serie Elder Scrolls. Riuscirà a vedersi in versione digitale e videoludica? Ce lo auguriamo tutti quanti.

Fonte: Rock Paper Shotgun

Continuate a seguirci su LaScimmiaGioca

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.