Amber Heard: ditta di cosmetici smonta la dichiarazione dell’attrice [VIDEO]

La ditta di Comestici Milani ha smontata una dichiarazione fatta in aula da Amber Heard nel processo contro Johnny Depp

aquaman, amber heard
Condividi l'articolo

Prosegue a Fairfax, Virginia, il processo per diffamazione che vede di fronte Johnny Depp e la sua ex moglie Amber Heard. Nella giornata di ieri l’avvocato dell’attrice di Aquaman, Elaine Bredehoft, ha mostrato in aula un kit di trucci prodotto dall’azienda di cosmetici Milani che la Heard avrebbe utilizzato durante tutta la sua relazione con la star di Pirati dei Caraibi e che sarebbe stata usata dall’attrice per coprire i lividi causati dalle violenze domestiche. Tuttavia, a sorpresa, è stata la stessa azienda Milani a parlare dell’apparizione del marchio al processo. L’azienda ha infatti pubblicato un video di 15 secondi sul suo account TikTok ufficiale per sfatare l’affermazione di Amber Heard.

@milanicosmetics

You asked us… let the record show that our Correcting Kit launched in 2017!👀 #milanicosmetics

♬ International Super Spy – dylan

“Ci avete interprellato. Lasciate che la registrazione mostri che il nostro kit di correzione è stato lanciato nel 2017!” hanno intitolato il post.

Il presunto abuso del quale la Heard accusa Depp sarebbe avvenuto tra il 2014 e 2016. I due hanno divorziato nel 2016, mentre data di rilascio del kit è icembre 2017, come ci mostra in modo esplicativo il video. La clip infatti, girata nella sede di Milani, mostra una giovane donna tiene in mano un catalogo prodotti dell’azienda, aperta alla pagina che descrive il trucco. La telecamera passa quindi a una diapositiva che annota definitivamente la data di rilascio del prodotto nel 2017, il che significa che Heard non stava certamente usando quella particolare tavolozza durante la sua relazione con Depp.

LEGGI ANCHE:  Johnny Depp torna Jack Sparrow per un bambino malato

Siamo qui per fornire i fatti del caso – ha aggiunto il marchio nei commenti.

Il processo determinerà se Depp è stato diffamato dal saggio scritto sul Washington Post da Amber Heard del 2018 che in molti hanno letto come una testimonianza delle violenze subite dall’attrice durante il matrimonio. L’attore, che ha negato con veemenza le accuse,ha chiesto un risarcimento di 50 milioni per il danno arrecato alla sua carriera.

Che ne pensate?