LOL 2: Fedez e Matano non riconoscono la make-up artist di Virginia Raffaele [VIDEO]

LOL
Condividi l'articolo

Fedez e Frank Matano sembrano non distinguere uno dei personaggi più iconici di Virginia Raffaele a LOL

Gira una certa polemica riguardo a LOL 2 e in particolare coinvolgente Frank Matano e Fedez, i “giudici” de-facto di questa edizione. A loro, infatti, il compito di riconoscere risate o sorrisi un po’ troppo “larghi” in modo da identificare potenziali espulsioni per arrivare, infine, a decretare il vincitore.

Ebbene, sui social c’è chi mette in dubbio “la competenza” e la preparazione dei due giudici di LOL in materia di comicità. Soprattutto, li si accusa di non aver evidentemente ben studiato i “dossier” dei concorrenti. Questo perché quando Virginia Raffaele, una delle grandi protagoniste di questa seconda stagione, veste i panni di una presunta make-up artist “amica”, nessuno dei due giudici sembra riconoscerla.

Il personaggio è in realtà quello di Paula Gilberto do Mar, reso celebre ai tempi in cui Virginia Raffaele esordì a Quelli che il calcio.

Come vedete nel video, infatti, i due faticano un po’ a comprendere l’idea dietro allo sketch e sembrano arrivarci solo dopo un po’. Si potrebbe dire: giusto, avrebbero dovuto essere preparati e conoscere bene personaggi e armamentario comico dei concorrenti, anche per poter giudicare meglio. Un bagaglio che evidentemente i due mostrano di non possedere appieno.

LEGGI ANCHE:  LOL 2, Maccio Capatonda: "Se lo rifacessi cambierei tutto, sono ipercritco"

Vero, ma anche così la polemica sembra un po’ sterile, sebbene alimentata dai fan sui social. Prima di tutto, la Raffaele ha interpretato davvero decine di personaggi (qui quelli che per noi sono i migliori), tra imitazioni ed originali: impossibile ricordarli tutti. Seconvdo, vediamo chiaramente che anche gli altri presenti, come Maccio e lo stesso Guzzanti, non riescano bene a capire dove l’attrice voglia andare a parare. Passiamoci oltre, suvvia.

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.