Il regista di Don’t Look Up produrrà un film sull’assalto a Capitol Hill

Capitol Hill
Condividi l'articolo

Adam McKay, l’acclamato regista di Don’t Look Up, sarà alla produzione in un progetto sull’assalto di Capitol Hill

La popolarità di Adam McKay, l’acclamato regista di Don’t Look Up, è alle stelle. Non stupisce, visto il successo del film satirico/catastrofico con Leonardo DiCaprio e Jennifer Lawrence. Una popolarità che l’autore ha deciso di ben sfruttare. Metterà infatti il suo nome al servizio di un altro progetto ambizioso e che promette di fare scintille.

Parliamo di un film per ora intitolato solo J6 e che vorrà essere una ricostruzione filmica di uno dei più importanti eventi della storia americana recente. Si tratta dell’attacco di Capitol Hill. L’incidente, verificatosi il 6 gennaio 2021, è rimasto impresso nella memoria di tutti come punto di non-ritorno per tutta una serie di politiche perseguite dalla destra estrema e radicale statunitense.

Un marasma variegato composto da no-vax, no-mask, negazionisti, omofobi, xenofobi e seguaci di QAnon. Costoro, seguendo l’incapacità di Donald Trump di ammettere la sconfitta nelle elezioni contro Joe Biden, hanno cercato di sovvertire il processo democratico con una protesta tanto ridicola quanto violenta e dannosa.

Il film sarà affidato per la regia a Billy Ray, anche sceneggiatore nonché conoscitore privilegiato dei fatti. Costui si è infatti recato a Washington pochi giorni dopo l’attacco, intervistando diversi diretti interessati. Con McKay alla produzione, c’è da aspettarsi un’altra potente satira e non stupirà vederne preso di mira il simbolo, il famoso Jake Angeli.

Fonte: Open

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.