Don’t Look Up è il secondo film di maggior successo della storia di Netflix

Don't Look Up ha raggiunto le 321.520.000 ore di visualizzazione divenendo il secondo maggior successo della storia di Netflix

Don't Look Up
©NETFLIX 2021
Condividi l'articolo

Don’t Look Up, nuova fatica di Adam MkcKay, continua a scalare le classifiche per quanto riguarda Netflix. Il film ha infatti aggiunto 58,2 milioni di ore visualizzate a livello globale nella settimana dal 2 al 9 gennaio. Ciò porta il totale delle ore di visualizzazione a 321.520.000 da quando ha debuttato online lo scorso 24 dicembre. Ciò significa che la pellicola con protagonisti Leonardo DiCaprio e Jennifer Lawrence ha superato Bird Box, ferma a 282.020.000 ore divenendo il secondo film più popolare della storia Netflix.

I dati sono calcolate in base alle ore guardate nei primi 28 giorni di un titolo sulla piattaforma. In questo periodo viene infatti registrata la stragrande maggioranza delle ore di visualizzazione. Red Notice, film con The Rock, Ryan Reynolds e Gal Gadot rimane il film di maggior successo di tutti i tempi su Netflix, con 364.020.000 di ore calcolate nei primi 28 giorni.

Don’t Look Up è la storia di due astronomi che scoprono un’enorme meteora in rotta di collisione con la Terra. A seguito di questo devono iniziare un tour mondiale per convincere i potenti del mondo ad agire. DiCaprio, durante un’intervista per il canale YouTube Netflix Channel Club, ha parlato di come tutto il film sia un’allegoria della nostra situazione riguardo al cambiamento climatico.

Se dovessi descrivere Don’t Look Up in poche parole, sarebbe un’analogia tra la cultura moderna e la nostra incapacità di ascoltare e ascoltare la verità scientifica – spiega DiCaprio. Ho spesso, nella mia carriera, cercato un film che avesse un sottofondo ambientale. Ma proprio come l’inondazione di notizie sul cambiamento climatico, molte persone non vogliono ascoltarlo e fare un film su di esso è un compito ancora più difficile da affrontare. Adam, che è un individuo incredibilmente schietto sulla crisi climatica. Voleva davvero fare un film che portasse un elemento di commedia oscura in quello che sembra essere un problema scoraggiante.

Quello che Adam ha fatto di così brillante qui è stato usare l’analogia di una cometa gigante che si dirige verso la Terra, e come l’essere umano la razza reagirebbe ad esso da un livello politico, da un livello scientifico, e cosa faremmo al riguardo. Mi ha davvero ricordato com’è per gli scienziati del clima. Ci sono alcune dure verità che questi personaggi devono affrontare, proprio come facciamo noi come specie sulla Terra.

Molte di queste cose stanno lentamente diventando irreversibili e abbiamo questa finestra molto limitata di dieci anni per fare questa transizione. Se non votiamo per i leader o sosteniamo tutto ciò che ha a che fare con la mitigazione del clima, avremo un destino molto simile a questi personaggi. Stiamo vedendo le ramificazioni di ciò che gli scienziati ci hanno detto negli ultimi decenni, e sta quasi accadendo all’anno e alla data esatti. Non è che non stiamo ascoltando. Semplicemente non stiamo prendendo le misure necessarie. La crisi climatica è la questione più importante che abbia mai affrontato l’umanità nella storia della civiltà

Cosa ne pensate di questi dati? Avete visto Don’t Look Up? Lo avete apprezzato? Ditecelo nei commenti.

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.