Harry Potter: il regista Chris Columbus svela la scena più difficile da girare

Durante la reunion di Harry Potter, il regista Chris Columbus ha svelato qual è stata la scena che lo ha messo più in difficoltà

harry potter e la pietra filosofale
Harry Potter e la pietra filosofale di Chris Columbus
Condividi l'articolo

Il cast di Harry Potter si è riunito in occasione del ventesimo anniversario dell’uscita del primo film, La Pietra Filosofale. Per l’occasione sono stati raccontati diversi aneddoti riguardanti la produzione dei film. Tra questi, uno dei più interessanti, è arrivato da Chris Columbus, regista dei primi due capitoli della saga che ha raccontato quale sia stata la scena più difficile da girare. Se state pensando al troll o alla Foresta Proibita vi sbagliate di grosso. Il più grande problema del cineasta è stato il Quidditch, lo sport dei maghi nei quali Harry eccelle.

La scena più difficile da girare è stata quella del Quidditch – spiega Columbus. E il pubblico ha dovuto capire immediatamente le regole. Quindi, Jo Rowling ha fondamentalmente fatto un regolamento per noi, un regolamento di Quidditch, che spiegava ogni dettaglio del gioco. Poi Stuart Craig, il nostro scenografo, ha progettato l’aspetto del campo e ha davvero ha creato un campo che sembrava autentico e reale per un gioco che è completamente irreale

Non fu tuttavia l’unica difficoltà che ha dovuto affrontare Columbus nella realizzazione del primo film. Come raccontato da Daniel Radcliffe a Gary Oldman infatti, il regista ha avuto a che fare con le “stranezze” messe in scena da Alan Rickman, indimenticabile volto di Piton. L’attore era infatti l’unico a conoscere con anni di anticipo il futuro del suo alter ego e dunque alcuni suoi atteggiamenti erano propedeutici a quel colpo di scena leggendairo ma incomprensibili per il suo regista al quale si rifiutava di dare spiegazioni.

LEGGI ANCHE:  Harry Potter, Stephen King: "Umbridge è uno dei villain migliori di sempre"

Solo Rickman conosceva tutti i retroscena – ha raccontato Radcliffe. Molto, molto presto ha detto a Jo [la Rowling nds]: “Penso di aver bisogno di sapere cosa succede”. E non l’ha mai detto a Chris [Columbus], non l’ha mai detto a nessuno. Chris gli chiedeva: “Perché fai così?” E lui “te lo dico dopo.”

Cosa ne pensate? Avete visto al reunion di Harry Potter? Vi è piaciuta?