Velvet Underground & Nico: un cover album con St. Vincent, Michael Stipe e Iggy Pop

Velvet
Condividi l'articolo

The Velvet Underground & Nico: uno degli album più importanti della storia, rivisitato dagli artisti di oggi

Sono passati ormai più cinquant’anni dall’uscita del primo, storico album dei Velvet Underground. Parliamo ovviamente del classico capolavoro realizzato assieme alla cantante tedesca Nico e prodotto da Andy Warhol. Una delle uscite fondamentali del 1967, il disco si erge a distanza di decadi come lavoro fondamentale nella storia del rock alternativo.

Un Lou Reed al suo massimo, al momento dell’esordio, sostenuto da una band atipica per eccellenza (con il violinista John Cale al posto d’onore) e il controcanto della carismatica Nico, con la sua voce profonda e suadente, compongono una tracklist leggendaria. Dal rock psichedelico di Venus in Furs al proto-punk nichilista di Heroin, dal baroque pop di Sunday Morning alla ballad pop di Femme Fatale, ogni traccia di questo disco è ancora oggi famosissima e rinomata.

Ecco perché oggi, nel 2021, un gran numero di artisti contemporanei e moderni (più qualche ospite “storico”) sono intervenuti a re-interpretare le canzoni di quello storico album mettendoci del loro, secondo il proprio stile. Il progetto si chiama I’ll Be Your Mirror, come la nona traccia dell’album e solo la lista degli ospiti coinvolti fa accaponare la pelle (in senso buono si intende, sia chiaro).

I nomi coinvolti: Michael Stipe, Matt Berninger, Sharon Van Etten, Andrew Bird, Kurt Vile, St. Vincent, Thurston Moore, Fontaines D.C., Courtney Barnett, King Princess e, attenzione Iggy Pop. Un cast di prim’ordine per uno dei migliori cover album dell’anno. Gustatevelo con attenzione.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.