Giacomo Poretti: “Ero pronto a tornare in corsia per il Covid”

Presentando il suo nuovo libro, Giacomo Poretti ha raccontato di essere stato pronto a tornare in corsia durante la Pandemia da Covid

giacomo poretti
Condividi l'articolo

Giacomo Poretti, storico membro del celeberrimo trio comico insieme ad Aldo e Giovanni, prima di diventare una star della comicità italiana, è stato per 11 anni un infermiere. Questa sua esperienza lo ha marchiato a fuoco per il resto della vita. Tant’è che ha deciso di scriverci un libro, Turno di Notte, presentato nella giornata di ieri a Pordenonelegge. Per l’occasione ha svelato di come fosse pronto a tornare a lavoro qualora fosse stato necessario durante il momento più delicato della Pandemia.

L’istinto di aiutare le persone resta, non ci si può sottrarre alla vocazione di assistere chi sta male – racconta Giacomo. Quando per la strada mi capita di vedere un incidente, mi fermo e chiedo se posso fare qualcosa. Non nascondo che a volte mi sento rispondere: ma che vuoi? Mi sono ammalato anch’io di Covid. Sono stato contagiato insieme a mia moglie l’8 marzo 2020 ed entrambi abbiamo vissuto il momento con grande paura e preoccupazione, soprattutto per le sorti di nostro figlio quattordicenne. 

Per fortuna non c’è stata compromissione polmonare e ne siamo usciti, ma siamo stati molto male. Gli anni passati in ospedale come infermiere sono stati molto pesanti, anche se straordinari, quindi so bene la fatica che il personale si deve sobbarcare in questi casi. A maggior ragione durante un’emergenza che nessuno si aspettava e di fronte a una malattia per la quale non c’è ancora una cura specifica. Se la situazione fosse precipitata a tal punto da renderlo necessario, sarei tornato in corsia. Chi ha fatto l’infermiere, anche se non lo è più, non scappa.

Aldo Giovanni e Giacomo sono tornati a lavorare insieme, dopo un periodo di separazione, lo scorso anno con Odio l’Estate. Il film ha ottenuto un grande successo ed ha riportato il trio agli antichi fasti dopo un periodo di stanca che aveva contraddisinto i film precedenti.

LEGGI ANCHE:  Aldo, Giovanni e Giacomo ci raccontano com'è nato il Trio

Cosa ne pensate di queste parole di Giacomo Poretti?

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.