10 canzoni storiche sull’estate, le vacanze e il mare [LISTA]

Condividi l'articolo

La nostra playlist perfetta per l’estate

Come ogni anno siamo giunti in piena estate e come ogni anno i tormentoni estivi ci tartassano. Non c’è da sorprendersi: l’estate è la stagone da molti più amata, da tanti altri la più odiata. E il motivo per cui diverse canzoni ne sono ispirate non nasce solo dalla necessità di invadere le radio con pronte hit.

Vero è che il mercato discografico è sempre stato particolarmente sensibile ai brani che parlano d’estate, di caldo, sole, mare, spensieratezza, divertimento, vacanze. La stagione del riposo si gode di più se accompagnata da una colonna sonora adeguata, giusto?

Ecco quindi dieci brani mitici, del passato recente e meno recente, tutti dedicati alla stagione dell’afa e della calura. Non tanto tormentoni estivi, quanto piuttosto canzoni pensate per celebrare e godersi il periodo delle vacanze. Con l’augurio che possano aiutare in questo anche voi.

Eddie Cochran – Summertime Blues, 1958

Questa non è solo una delle più celebri canzoni sull’estate mai scritte, ma è anche il brano simbolo di Eddie Cochran, pubblicato due anni prima della sua morte. Un anelito di libertà, che vede l’estate come stagione di emancipazione e fuga dalla triste vita da teenager represso negli Stati Uniti.

The Beach Boys – Surfin’ U.S.A., 1963

Ad inizio carriera, ben prima di spartirsi con i Beatles il titolo di miglior band degli anni ’60, i Beach Boys erano sinonimo di tutti i cliché della California: mare, auto veloci, belle ragazze, onde da cavalcare e tanto tanto surf. Più estivi di così?

Martha and the Vandellas – Heat Wave, 1963

Letteralmente, un’ondata di caldo, di quelle che spesso i TG nominano volentieri. Certo, in questo caso il termine indica una passone amorosa irrefenabile, ma non si può dire che questa Heat Wave non funzioni perfettamente anche come canzone da spiaggia e ombrellone.

The Lovin’ Spoonful – Summer in the City, 1966

Tutti al mare, tutti in vacanza, e voi incastrati in città? Niente paura, non siete i soli. Lo capivano bene i Lovin’ Spoonful, con questa hit che parla della sofferenza della calura estiva da sopportare nei grandi centri urbani. Perlomeno, come dice la canzone, di notte fa fresco ed è tutto un altro mondo.

Mungo Jerry – In the Summertime, 1970

L’inno estivo hippie per eccellenza, quello cantato da mr. basettoni, Mungo Jerry, nel lontano 1970. L’estate è fatta per godersi la vita, uscire, dedicarsi ad ogni divertimento possibile e ovviamente provarci con le ragazze. Un po’ datato, ma che bel brano.

The Ramones – Rockaway Beach, 1977

Rockaway Beach si trova a New York, la città dei punk Ramones. Che sia parodia dell’andare in vacanza o meno, la canzone è uno dei pochi motivi punk rock interamente dedicati all’idea di sole, spiaggia, divertimento e mare. Pure a New York, sì.

Bananarama – Cruel Summer, 1983

Una specie di Summertime Sadness ante-litteram, questa anti-hit estiva delle Bananrama. Sì, l’estate può essere crudele, specie se la si passa da soli e avendo sempre davanti agli occhi gente felice che si diverte spensierata. Se vi sentite così, questa è la canzone che fa per voi.

Katrina and the Waves – Walking on Sunshine, 1985

Una canzone di una allegria inaudita, pure se consideriamo che risale a metà anni ’80, decennio già di per suo assurdamente ottimista. Eppure, questo brano di Katrina and the Waves, loro unica, mitica hit, simboleggia ancora oggi la felicità legata al sole, alla calura e al bel tempo: quello dell’estate.

DJ Jazzy Jeff & The Fresh Prince – Summertime, 1991

Sì è proprio lui: Will Smith, qui nei panni del principe di Bel Air, Willie. Quello dell’omonima serie, in persona, che in questa hit rap del 1991 fa festa assieme a Jazz, personaggio ricorrente nella sit-com ma anche musicista e DJ nella vita professionale. In una frase: il brano rap estivo per eccellenza.

Weezer – Island in the Sun, 2001

I Weezer non sono esattamente una band da hit estiva ma nel 2001 sono comunque riusciti a dire autorevolmente la loro sull’argomento con questa estemporanea hit inaspettata. Brano ancora oggi amato quanto odiato, ma che se ascoltato al sole e sulla sabbia, fidatevi, funziona.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.

Avatar di Andrea Campana
Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.