Chiara Ferragni: “Io donna di potere, posso essere un esempio positivo”

Parlando con la 27° ora de Il Corriere della Sera, Chiara Ferragni ha parlato della situazione dell'imprenditoria femminile attuale

chiara ferragni
Condividi l'articolo

Chiara Ferragni è stata intervistata da Il Corriere della Sera nella rubrica La 27° Ora per parlare di Forti insieme, l’iniziativa lanciata con Pantene a sostegno dell’imprenditorialità femminile. Per l’occasione ha parlato di come il mondo imprenditoriale sia cambiato con il lockdown, specialmente per le donne.

A me piace vedere donne forti – spiega la moglie di Fedez – perché penso che possano essere di ispirazione per le altre, anche quelle che hanno meno fiducia in se stesse. Siamo arrivati a un momento di svolta per quanto riguarda la parità di genere anche se il percorso da fare è ancora lungo.

È vero, il Covid ci ha fatto fare dei passi indietro, ma è il momento giusto per fare dei cambiamenti. Alcune cause, come questa, possono diventare più visibili grazie alla viralità. Usare la propria influenza per promuovere un prodotto o collaborare con un brand è molto bello, ma penso che sia importante farlo anche per condividere dei valori e prendere posizione: è il momento della responsabilità sociale, di essere un po’ meno super partes e di battersi per le cause in cui si crede.

Io posso essere un esempio positivo, anche in cose piccole, come rispondere a quelli che sotto a una mia foto in bikini scrivono commenti maschilisti come: “Da mamma e da imprenditrice non dovresti mostrarti così”. A un imprenditore che pubblica una foto in costume non scriverebbero mai la stessa cosa e credo sia giusto farlo notare.

Per me è importante sentirmi allo stesso tempo “boss” e “baby”. Non rinuncio a nulla, né nel mio essere donna, né nel mio essere leader. Il fatto è che c’è ancora molta paura della leadership femminile. E ancora oggi resiste un’idea molto “stiff” di come si debba essere leader. Invece secondo me ci si può anche prendere meno sul serio: si può essere una vera boss lo stesso. Sono una donna di potere e penso sia giunto il momento di fare la differenza

Cosa ne pensate di queste parole di Chiara Ferragni?

LEGGI ANCHE:  Venezia 76, recensione di Chiara Ferragni Unposted: come ti vendo il "sogno"