Black Midi – Cavalcade | RECENSIONE

Un ritorno in grande stile per i Black Midi

Black Midi
Credits: KEXP / YouTube
Condividi l'articolo

Il nuovo disco dei Black Midi è già tra i capolavori del 2021

Le aspettative erano alte per il nuovo disco dei Black Midi e non poteva essere altimenti visto l’ottimo risultato del primo, Schlagenheim, del 2019. Dire però che le hanno soddisfatte e superate è, in questo caso, ancora dire poco. Cavalcade, il nuovo lavoro del complesso experimental inglese, è un trionfo musicale di come non se ne sentivano da anni.

Un art/prog che rimanda alle produzioni più audaci, intransigenti e underground degli anni ’70, di gruppi come Magma, Gong o Henry Cow. Nel contempo si avvicina ad altri gruppi acclamati contemporanei, tipo i Black Country New Road, con giusto una bella punta di math rock. Una collezione di canzoni che unisce tecnica e provocazione, invenzioni musicali geniali e voglia impellente di uscire dagli schemi.

Già a partire dalla copertina, che sembra disegnata da Kandinsky, si può intuire il guazzabuglio sonoro nel quale il disco invita ad immergersi subito. I Black Midi alternano con sapienza sezioni musicali che si prestano in alcuni momenti al noise, in altri alla fusion, in altri ancora al prog. Il tutto con una maestria strumentale eccelsa e senza un solo momento di indecisone stilistica.

Black Midi – John L, 2021

Alcuni brani cedono il posto alla confusione totale, in un avvicendarsi di reprise, intermezzi e tempi composti tale da dar l’impressione di ascoltare l’ambizione fatta musica dei Soft Machine. Altri invece si assestano su di uno stile più digeribile, come Slow e Dethroned (quest’ultima la migliore), inseriti tra i pezzi più “challenging” in modo da mantenere l’intero ascolto scorrevole e mai noioso.

L’aspetto del lavoro che maggiormente emerge è quello che lo prefigura come un “disordine organizzato”, di una ricercatezza unica. Ben diverso dall’immediatezza della natura improvvisativa di Schlagenheim. Complice, in questo, anche l’espansione del suono dovuto all’introduzione in pianta stabile di sassofono, tastiere e violino (nella prima traccia). Un espansione riuscitissima e benvenuta.

Cavalcade è, insomma, una magnifica avventura musicale che catapulta i Black Midi, dall’esordio noise di un paio di anni fa, verso la cima assoluta della scena alternative. Da oggi sono loro, più e meglio di chiunque altro, quelli a cui guardare per aspettarsi di sentire quella musica di qualità eccelsa definibile tale secondo i parametri più classici de l’art pour l’art.

Black Midi – Cavalcade / Anno di pubblicazione: 2021 / Genere: Experimental Rock, Art rock
RECENSIONE
VOTO:
Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.