Dave Bautista: “Sarei un Bane minaccioso ma anche intelligente”

Parlando con Collider, Dave Bautista ha raccontato l'importanza che il personaggio di Bane ha per lui e di come lo interpreterebbe

dave bautista, bane
Condividi l'articolo

Dave Bautista ha rilasciato un’intervista a Collider tornando a parlare di uno degli argomenti che a quanto pare gli stanno più a cuore, ovvero sia interpretare in futuro Bane. L’ex wrestler aveva raccontato qualche tempo di fa di essere andato direttamente da Warner Bros per quasi pretendere quel ruolo (qui i dettagli). In questa nuova dichiarazione ha raccontato l’importanza che questo temibile nemico di Batman ha per lui.

Ci sono alcuni personaggi a cui mi sono legato negli ultimi 10, 20 anni, e Bane è uno di questi – spiega Bautista. Nessun discredito per la versione di Bane di Tom Hardy, adoro quella performance, adoro quel film. Mi piacerebbe semplicemente portare la mia versione. Penso di poter dare una svolta interessante e penso di poter rendere giustizia al personaggio. Non solo nella performance, ma anche nella fisicità. Mi piacerebbe quel ruolo in cui dovrei tornare indietro a 150 chili solo per interpretarlo. In questo modo accadrebbe. Potrei interpretare Bane in un modo non solo minaccioso e inquietante, ma anche incredibilmente intelligente. Bane sarebbe quel tipo di personaggio che è così terrificante e intelligente, che non avrebbe bisogno di alzare la voce.

Andando avanti con l’interviste, Dave Bautista ha paragonato la sua idea di Bane con un altro personaggiod a lui interpretato, ovvero sia Mr. Hinx, interpretato in Spectre, quarto film della saga di James Bond con protagonista Daniel Craig.

LEGGI ANCHE:  Guardiani Della Galassia, Bautista: "Drax mi ha salvato dalla povertà"

Mr.Hinx, era così terrificante, il suo comportamento non cambiava quasi mai. Era molto felice di poter picchiare a morte qualcuno. Non era eccessivamente aggressivo, ma aveva piena fiducia in quel che stava facendo. E quello è il modo in cui io concepisco Bane. Non sarebbe solo fisicamente superiore, ma anche mentalmente. Adoro l’idea sfida che sarebbe interpretare questo personaggio. Mi piace quando puoi interpretare un bruto che non è il tuo prevedibile bruto. Qualsiasi ragazzo grande e muscoloso può interpretare il ragazzo che urla, ringhia e strepita. Ma se interpreti un ragazzo che non è solo fisicamente minaccioso, ma anche pacato e con un sorriso sul viso e riesce ad essere ancora più terrificante, allora hai un villain.

Cosa ne pensate?

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.