American Gods: la serie viene cancellata (ma forse si farà un film)

American Gods
Pablo Schreiber è Mad Sweeney in American Gods
Condividi l'articolo

Fine della corsa per American Gods (o per la serie, almeno)

Brutte notizie per i fan di American Gods. Si è infatti deciso di non rinnovare la serie per una quarta stagione su Starz, almeno non per il momento. Lo show basato sull’omonimo romanzo di Neil Gaiman si troverà presto in pausa, seguendo il finale della terza stagione, in streaming il 31 marzo.

“Tutti quanti a Starz sono grati allo staff e alla crew; e i nostri partner a Fremantle che hanno portato in vita la sempre rilevante storia dell’autore e produttore esegutivo Neil Gaiman, che fa riferimento al clima culturale del nostro paese”. Così ha dichiarato un rappresentante del network (Starz) a Deadline.

Per i fan tuttavia non tutte le speranze potrebbero essere perdute. In Canada infatti si parla (ma per ora sono più che altro voci) della possibilità di realizzare un film basato sempre sul romanzo ed eventuale sequel della serie. Tuttavia, non per essere scoraggianti, ma è improbabile: l’accoglienza della serie è stata sempre più negativa con il passare di ogni stagione.

LEGGI ANCHE:  American Gods: il rinnovo per una seconda stagione è già arrivato

Lo show è stata sviluppata inizialmente da Bryan Fuller (famoso per il suo lavoro in Star Trek) e Michael Green, i quali hanno però lasciato la produzione a metà della seconda stagione. In seguito vicissitudini di ogni tipo si sono susseguite dietro la macchine da presa, portando a ritardi e a quello che è stato percepito come un calo di qualità. Ed ora, la cancellazione.

Fonte: Deadline