Caso Cuties, Netflix perde 9 miliardi in borsa in un solo giorno

Le polemiche causate dal film Cuties hanno portato Netflix a perdere addirittura 9 miliardi di dollari in borsa in un solo giorno

cuties, netflix
Le 4 bambine protagoniste in un frame del film Cuties

Vi abbiamo parlato qualche giorno fa dello tsunami di polemiche piovute su Netflix a causa dell’affaire riguardante Cuties. Si tratta di un film francese nel quale vengono mostrate delle bambine che devono partecipare ad un concorso di twerking.

Il problema era nato con la locandina scelta dal gigante dello Streaming per la pellicola che era stata accusata di sessualizzare il corpo di ragazzine molto giovani. Nonostante le scuse di Netflix, la petizione lanciata cavalcando l’hastag #CancelNetflix, costantemente tra i primi posti nelle tendenze mondiali, è stata firmata da oltre 660 mila persone (qui i dettagli).

Le polemiche hanno portato ovviamente anche a ritorsioni di carattere economico ai danni del gigante dello streaming. Secondo infatti le recenti proiezioni in borsa, Netflix appare in calo evidentissimo con una perdita quantificata in addirittura 9 miliardi di dollari.

A poco dunque è servito alla piattaforma della Grande N. rimuovere la locandina incriminata e spiegare che le intenzioni erano le più nobili. Il danno arrecato è stato comunque immenso.

Nonostante una tendenza inizialmente non esaltante, il picco negativo non è poi così straordinario considerando l’enorme valore azionario della società che, sicuramente, assorbirà il colpo senza alcuna difficoltà.

Il film, scritto e diretto dalla franco-senegalese Maimouna Doucouré racconta la storia di Amy, undicenne senegalese che venendo a contatto con la scuola di ballo Cuties inizierà a fare i conti con la propria sessualità e con le limitazione che la sua religione le impongono.

L’opera ha anche ottenuto un premio durante la scorsa edizione del Sundance Film Festival oltre ad over ottenuto recensioni entusiastiche in tutto il mondo.

Che ne dite di tutta questa storia?

Per altre news, recensioni e aggiornamenti sul mondo del Cinema e delle Serie Tv continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com