Fedez contro Fratelli d’Italia: “Condannare il fascismo è solo buon senso”

Fedez si difende da una presa in giro del dirigente nazionale di Fratelli d'Italia

Fedez
Fedez nel video "Holding out for You" feat. Zara Larsson. Credits: FedezChanneL / YouTube
Condividi l'articolo

Scontro su Twitter tra Fedez e il dirigente nazionale del partito di Giorgia Meloni

Fedez si difende su Twitter rispondendo ad una accusa di ignoranza e narcisismo lanciata dal dirigente nazionale di Fratelli d’Italia, Francesco Di Giuseppe. Costui ha twittato criticando le parole della moglie di Fedez, Chiara Ferragni, che secondo lui lei aveva espresso sugli uomini accusati dell’omicidio di Willy Duarte.

Nello specifico Di Giuseppe dice: “La #Ferragni si scaglia contro la sub-cultura post fascista che sta sfornando narcisisti palestrati coi capelli ossigenati e con un basso livello di istruzione! Quello in foto è il marito”. E segue foto appunto di Fedez, che sembra rispondere esattamente alla figura ritratta dalle parole.

In realtà Chiara non si è espressa esattamente così, limitandosi a fare le sue condoglianze alla famiglia del ragazzo morto e condividendo un post altrui che condannava senz’altro quanto avvenuto. Ma il concetto rimane ed è in questi giorni ripreso da molti.

A puntualizzare, chiamato del resto direttamente in causa, interviene lo stesso Fedez, che su Twitter risponde direttamente al dirigente del partito di Giorgia Meloni. La risposta di Fedez appare puntale e pronta, replicando tra l’altro a quello che a molti è sembrato più body shaming che un’argomentazione seria di discussione.

LEGGI ANCHE:  Fedez e la sua battaglia con la sclerosi

“Fa strano vedere il dirigente nazionale di Fratelli d’Italia scagliarsi per una semplice condanna verso il pensiero fascista” dice il rapper “Eppure nessuno ha mai fatto riferimento ad appartenenze politiche. Condannare il fascismo non è di sinistra è solo di buon senso“.

La polemica prosegue in seguito alla morte di Duarte e anche molti altri artisti italiani sono intervenuti sulla vicenda, come il collega rapper di Fedez, Ghali, prendendo posizione e condannando fascismo, razzismo e violenza. La situazione non sembra per il momento placarsi.

Fonte: Il Fatto Quotidiano

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.