Kanye West, la candidatura a presidente USA potrebbe non essere possibile: ecco perché

Ce la farà Kanye West a raggiungere il sogno della presidenza?

Kanye West
Kanye West nel video di "I Love It". Credits: Kanye West / YouTube

Il sogno 2020 di Kanye West potrebbe non essere fattibile: il miraggio della presidenza si allontana per il rapper di Chicago

Che la candidatura di Kanye West alla presidenza degli Stati Uniti sia o meno una cosa seria, è ancora da vedersi. Anche se naturalmente lo conosciamo, e sappiamo che la visibilità della quale indubbiamente andava in cerca in prima battuta ora è sicuramente stata ottenuta. In questo modo, Casa Bianca o meno, il suo nuovo album, God’s Country, ha già ottenuto tutta la pubblicità della quale abbisognava. Sia come sia, la candidatura sembra essere comunque arrivata fuori tempo massimo per le elezioni di quest’anno. Infatti, in sei dei cinquanta stati dell’unione americana il termine per presentarsi come candidato sarebbe già scaduto.

Si tratta di Maine, North Carolina, New York, Indiana, Texas, e New Mexico. In effetti, un altro dei motivi per i quali la serietà della corsa alla presidenza di Yeezy sarebbe da mettersi in dubbio, sta proprio nell’aver atteso così tanto per l’annuncio ufficiale. Nel frattempo, il rapper è tornato a farsi sentire anche in musica, con un nuovissimo singolo collaborativo registrato assieme a Travis Scott e pubblicato pochi giorni fa, dal titolo Wash Us in the Water. La “svolta” religiosa di Kanye è ravvisabile tanto nelle sue uscite musicali quanto nei suoi proclami politici, come si può vedere dal tweet qui sopra. Farà sul serio? Una domanda sempre un po’ retorica nel suo caso, ma in fondo non si può mai dire.

Fonte: Hot New Hip Hop

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.