Il Cirque Du Soleil dichiara bancarotta a causa del Coronavirus

Il celebre Cirque du Soleil ha dovuto dichiarare bancarotta a seguito dei debiti che la chiusura forzata causata dal Coronavirus ha portato

Cirque Du Soleil
Credits: Pixabay/Mariamichelle

Il Cirque du Soleil è una delle attività circensi senza animali più famose e rinomate al mondo. L’attività dell’azienda fondata dal canadese Guy Laliberté nel 1984 in Quebec, Canada, è da sempre punto di ritrovo per decine di migliaia di amanti del circo di tutto il mondo. Tuttavia l’attività ha dovuto fare ricorso alla bancarotta per ristrutturare il proprio debito causato, principalmente dal Coronovirus. Difatti a causa della pandemia e del successivo lockdown, il Cirque du Soleil ha dovuto cancellare 44 spettacoli in giro per il mondo, lasciando senza lavoro il 95% dei propri dipendenti, circa 5mila persone.

Il piano di salvataggio dell’attività prevede un investimento di circa 300 milioni da parte di un gruppo di azionisti che, in cambio di questo importante flusso di denaro che azzererebbe il debito salvando il Circo, otterrebbero il 45% della proprietà della società che si andrebbe dunque a formare. La richiesta fallimentare verrà esaminata in data odierna, 30 giugno 2020, dalla Corte Superiore del Quebec.

La dirigenza ha deciso di agire in modo deciso per tutelare il futuro della società – ha dichiarato Daniel Lamarre, amministratore delegato del Cirque du Soleil Entertainment Group – Siamo impazienti di rilanciare le nostre attività e creare di nuovo insieme quel magico spettacolo che il Cirque du Soleil è sempre stato per i suoi milioni di fan in giro per il mondo.

Che ne pensate di questa decisione? Avete mai assistito ad uno spettacolo del celebre circo canadese? Fatecelo sapere nei commenti.

Per altre news e aggiornamenti continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com