Dark 3, parla Jonas: “La Terza Stagione sarà la più confusa di tutte”

Arrivano interessantissime indiscrezioni sull'attesa Dark 3, terza ultima stagione della serie cult tedesca firmata Netflix.

dark 3 Jonas
Condividi l'articolo

Il cerchio si sta per chiudere. Mancano solamente sette giorni e finalmente Netflix renderà disponibile Dark 3, attesissima terza stagione della serie fantascientifica tedesca che ha raccolto un notevole successo. A dare qualche anticipazione, ovviamente senza spoiler, è il protagonista Jonas, alter ego scenico di Luis Hoffman, il quale afferma che l’ultima stagione sarà più confusa delle altre.

Un annuncio atteso, non necessariamente inaspettato visti i binari su cui si muove una serie intricata come Dark. Piani temporali diversi, loop e anche dimensioni alternative. In un’intervista rilasciata a Cooperative Chile, Jonas si è dichiarato molto soddisfatto di quanto girato pere chiudere Dark 3.

“La terza stagione sarà sicuramente la più confusa tra tutte. Ci saranno alcune risposte e il finale sarà epico e mi auguro che il pubblico lo apprezzi. Ritengo che gli showrunner abbiano realizzato un finale perfetto e ne sono davvero felice”

Vista la complessità della trama, intuibile sin dalle prime puntate, c’erano molti dubbi su come far venire al pettine tutti i (tanti) nodi creati fino allo sconvolgente finale della seconda stagione. Ebbene, Luis Hoffman ha ampiamente lodato gli sceneggiatori per come hanno gestito Dark 3.

“Avevamo alcun preoccupazioni per questo finale ma allo stesso tempo avevamo fiducia in Baran bo Odar e Jantje Friese visto che sono geniali. Sapevano cosa stavano facendo e noi eravamo fiduciosi sul fatto che tutto avesse un senso finale”

L’intervista si chiude con qualche piccola rivelazione, partendo dall’evoluzione del suo personaggio, Jonas, e il suo cambiamento che lo porta a Dark 3. Una progressiva acquisizione di una consapevolezza di sé stesso e del mondo, anzi dei mondi, che lo circondano.

LEGGI ANCHE:  5 film da vedere su Netflix – Dicembre 2019

“Jonas è un personaggio molto passivo nella prima stagione. Mano a mano acquisisce molta più consapevolezza, trasformandosi in un personaggio molto attivo. Finché poi Martha muore e compare la Martha dell’altra dimensione. Là è come partire da zero visto che dovrà affrontare un nuovo mondo e venire a conoscenza che non c’è il solo Adam a voler usare quel mondo per i suoi scopi”

Tic toc, l’orologio del tempo scorre ed inizia il countdown. Dark 3 chiuderà inevitabilmente un apprezzatissimo cerchio che ha saputo attirare a sé moltissimi spettatori. Un grande lavoro teutonico che probabilmente rimarrà nella storia delle serie TV europee.

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news ed approfondimenti!

Classe '89, laureato al DAMS di Roma e con una passione per tutto ciò che riguardi cinema, letteratura, musica e filosofia che provo a mettere nero su bianco ogni volta che posso. Provo a rendere la critica cinematografica accessibile a tutti, anche al "lattaio dell'Ohio".