Quando il vero Jordan Belfort naufragò a Olbia [VIDEO]

Jordan Belfort nel 1996 naufragò col suo Yacht Nadine vicino alle coste della Sardegna e venne salvato dalla Guardia Costiera di Olbia

Jordan Belfort, The Wolf of wall street
Condividi l'articolo

Siamo nel giugno del 1996 e Jordan Belfort, il ricchissimo broker che ha ispirato il film The Wolf of Wall Street di Martin Scorsese, è all’apice del suo successo. L’uomo, nel film interpretato da Leonardo DiCaprio, in compagnia della moglie Nadine Caridi, decide di trascorrere una vacanza insieme a dei loro amici in Italia, precisamente a Portocervo. Per questo partono a bordo dello Yacht Nadine di 50 metri e si avviano verso le coste sarde, dopo essersi fermati a Riva di Traiano qualche ora prima. Tuttavia, nel viaggio si imbattono in una violenta tempesta che causa, in pochissimo tempo, danni irreparabili al lussuoso mezzo che è destinato a naufragare. In quelle condizioni disperate, Belfort e compagnia chiedono l’aiuto della capitanerie di porto di Olbia che, impiegando ingenti mezzi, riescono a salvarli e portarli in salvo.

Viva l’Italia sono state la parole di Belfort & Co, appena scesi sul suolo del Belpaese

Come testimoniato da questo servizio televisivo dell’epoca, la Nadine era un autentica reggia galleggiante con oggetti a bordo del valore di svariati milioni di dollari, tra i quali il tender di 11 metri dell’imbarcazione e l’elicottero personale della nave di Jordan Belfort, finito inabissato a oltre 1300 metri di profondità nelle acque della Sardegna. Tuttavia l’intero equipaggio una volta arrivato nelle coste italiane sano e salvo, è apparso incredibilmente sereno e tranquillo nonostante la terribile esperienza vissuta qualche ora prima quando si sono trovati in balia di una tempesta in mezzo al mare.

LEGGI ANCHE:  I 10 migliori film tratti da una storia vera

Conoscevate questa storia riguardante la controversa figura di Jordan Belfort?

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia pensa, la Scimmia fa.