t.A.T.u.: una cover di All the Things She Said per i diritti LGBTQ+ [VIDEO]

Poppy re-interpreta un super-classico del pop anni '00

le t.A.T.u. nel video di "All the Things She Said" (frame da YouTube)

Riemerge il super-classico anni ’00 delle t.A.T.u.: All the Things She Said viene re-interpretata da Poppy, e per una buona causa

Chi di voi è già un pochino avanti con gli anni, di sicuro avrà un campanello che suonerà subito a questo nome: t.A.T.u.. Il duo pop russo, formato da Lena Katina e Julia Volkova, che nel 2002 ottenne un enorme successo internazionale con la canzone All the Things She Said. Il singolo, celebre anche per il videoclip (potete rivederlo qui sotto) conquistò subito tutti grazie al sound pop/rock perfettamente studiato per la classifica. Ma non fu questo l’unico motivo: la canzone, sia nel video che nelle liriche, fa riferimento ad un amore omosessuale (lesbico) tra le due cantanti.

Passione che viene mostrata sbocciare, e anche esplicitamente, appunto nel video. Controversie sorsero non solo per via della rappresentazione di questa relazione tra donne (cosa che all’epoca ancora faceva scandalo), ma anche perché una delle due, Julia Volkova, aveva nel 2002 solo 17 anni. Ma proprio per questi motivi, con gli anni la canzone è diventata uno degli inni della comunità LGBTQ+. Questo considerando anche che ad ogni performance (compresa quella, memorabile, al Festivalbar di quell’anno) le due si dedicavano ad un candido bacio lesbo.

t.A.T.u. – All The Things She Said, 2002

Oggi, a tornare su quella canzone è Poppy, una delle cantanti più originali e alternative in circolazione. La cover da lei proposta (video qui sotto) arriva in tempo per il Pride Month, che negli Stati Uniti cade a giugno. Dice Poppy: “Questa canzone è stata consegnata alla mia etichetta più di due settimane fa, con l’intento di essere pubblicata in tempo per il Pride Month. Sfortunatamente, nel tempo trascorso da allora, ci siamo trovati di fronte ad una tragedia che richiede tutta la nostra attenzione“.

“Stiamo ancora lottando per l’equità nella comunità LGBTQ+, abbiamo ancora molta strada da fare, e rimane ancora una assurda quantità di ingiustizie per le minoranze in America. Non posso esprimere adeguatamente il mio disprezzo per il nostro governo, e soprattutto, [per come] il nostro presidente sta reagendo a ciò che sta accadendo in America proprio adesso. Vi incoraggio ad educarvi, andare fuori e protestare, e alzare la voce per gridare contro questa ingiustizia“.

Fonte: Loudwire

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.

Poppy – All The Things She Said, 2020