Lavorare per Netflix? Ecco le domande più assurde e difficili del colloquio

Lavorare per Netflix non è cosa semplice ma ecco come dovete prepararvi

Netflix

Alcuni ex dipendenti hanno rivelato le domande a cui si deve rispondere per poter lavorare per Netflix

Volete lavorare per Netflix? Non è certo semplice ma potete provarci. Ecco quindi quali caratteristiche servono per lavorare per Netflix e cosa dovete studiare per riuscirci.

Il colosso dello streaming Netflix è in continua espansione e ogni anno spende sempre di più per i suoi contenuti originali. Quindi, si presume che abbia bisogno di nuovo personale per gestire al meglio ogni aspetto. Di recente ha anche annunciato di aprire la prima sede italiana, ve ne abbiamo parlato QUI.

Il sito Business Insider ha intervistato alcuni vecchi dipendenti di Netflix su come abbiano fatto a superare il colloquio di assunzione. Pare che la cosa più importante per avere un lavoro da Netflix sia quello di essere in linea con la loro cultura aziendale. Per conoscere la cultura aziendale di Netflix e saper rispondere alle eventuali domande dell’interlocutore, bisogna studiare la Netflix Culture a questo LINK.

Gli intervistati da Business Insider hanno rivelato che il colloquio sembrava un vero test. Ed ecco le 5 domande che si sono rivelate le più difficili:

  • Quali domande ha da fare? Pare infatti che la prima domanda siano gli aspiranti lavoratori a doverla fare. Questa serve per cogliere di sorpresa le persone e fare molte domande vi mette in buona luce
  • Cosa fa quando è in disaccordo con il suo responsabile? Il testo di Netflix consiglia di essere sempre se stessi e di rispondere secondo i vostri principi e non secondo quello che l’interlocutore vorrebbe sentirsi dire. Quindi non siate “politicamente corretti” a tutti i costi. Sicuramente Netflix vuole capire quanto siete capaci nella comunicazione e nel risolvere i problemi sul posto di lavoro
  • Mi insegni qualcosa. Dal referente viene chiesto di insegnare qualcosa a vostro piacimento. Una domanda alquanto strana che spesso spiazza chi è seduto per cercare un lavoro. Con questa richiesta si testa quanto il candidato possa essere veloce e reattivo su argomenti che non si era preparato
  • Ci parli di un fallimento che ha sperimentato. Questa richiesta testa l’onestà e la vulnerabilità del candidato. Chi fa la richiesta vuole sapere veramente di una brutta situazione e di come ve ne siete tirati fuori
  • Come lavorerebbe con un team a un ipotetico progetto? Questa forse è la domanda più semplice. Questa serve a capire se potete lavorare bene con gli altri

Potrebbe anche interessarvi: Locke and Key, recensione in anteprima della nuova serie

Scoprite QUI le uscite di Febbraio e QUI le scadenze del mese di Febbraio del servizio streaming americano.

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su Lasciammiapensa.com per nuovi approfondimenti.