Charlie’s Angels è un flop, la regista dà la colpa ai cinecomic “maschilisti”

Charlie's Angels
Charlie's Angels

Il nuovo film di Elizabeth Banks, Charlie’s Angels è un flop totale!

Charlie’s Angels con un budget di 48 milioni di dollari è partito malissimo al botteghino statunitense. Il film – uscito il 14 novembre – ha incassato, fino a oggi solo 8 milioni di dollari e 19 milioni nel resto del mondo. In Italia esce il 9 gennaio 2020.

Il reboot di Charlie’s Angels diretto da Elizabeth Banks potrebbe non essere stato un successo di critica o al botteghino, ma la regista è ancora soddisfatta del suo film.

Parlando con il Wall Street Journal, Banks hanno risposto alla critica che sosteneva che un reboot del franchise Sony non era necessario:

Ci sono stati 37 film di Spider-Man e non vi siete lamentati! Penso che alle donne sia permesso di avere uno o due franchise d’azione ogni 17 anni. Mi sento assolutamente a mio agio con questo.

Poi, lamentandosi del fatto che il pubblico non ha scelto di vedere il suo film, dice che il successo di film così detti “al femminile” come Wonder Woman o Captain Marvel sono dovuti al fatto di essere parte della categoria cinecomic e, quindi, concepiti al maschile e per un pubblico maschile. Di “femminile” hanno ben poco se non la protagonista.

Banks ha detto che se il suo film non incasserà, non farà altro che rafforzare lo stereotipo secondo cui gli uomini non vanno a vedere le donne che fanno i film d’azione.

Il riavvio vede protagoniste Kristen Stewart (nei panni di Sabina), Naomi Scott (Elena) e Ella Balinska (Jane).

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su Lasciammiapensa.com