Il Signore degli anelli, caos per la nuova traduzione: Sam diventa Samplicio

A qualcuno è venuto in mente di fare una nuova traduzione del capolavoro letterario di Tolkien, Il Signore degli Anelli

La casa editrice Bompiani sta operando per tradurre in una nuova versione i tre libri che compongono l’opera letterario de Il Signore degli Anelli. Questi sono: La compagnia dell’anello, Le due torri e Il ritorno del Re. La traduzione è a cura di curata da Ottavio Fatica e dell’Associazione Italiana Studi Tolkieniani (AIST).

Il primo volume, La compagnia dell’anello è uscito in libreria il 30 ottobre e la sua traduzione sta facendo molto parlare di sé, oltre il fatto che presenta una copertina alquanto scarna: né una illustrazione, né una immagine, solo quella che sembra una landa desolata vista dall’alto (tipo Marte).

La copertina della nuova edizione de Il Signore degli Anelli
La copertina della nuova edizione de Il Signore degli Anelli

Vi mostriamo il retro di copertina per leggere cosa è stato fatto alla famosa poesia dell’anello:

Vi basta leggere i commenti per capire cosa ne pensano i lettori.

Anche i nomi sono alterati:

  • Samvise è Samplicio
  • Brandybuck è Brandaino
  • Steward (il sovraintendente di Gondor) è Castaldo.

Secondo la AIST il traduttore avrebbe seguito una traduzione più coerente con l’originale e con le indicazioni che avrebbe dato Tolkien nel libro: Guide to the Names in The Lord of the Rings.

Noi della Scimmia non possediamo una copia del nuovo libro per fare dei raffronti. Vi invitiamo a contattarci qualora siate in possesso di nuove traduzioni.

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su Lasciammiapensa.com per nuovi approfondimenti.