Oscar 2020, Joker: molti membri dell’Academy già lo snobbano

Lo sguardo agghiacciante di Joker prima di compiere il reato
Lo sguardo agghiacciante di Joker prima di compiere il reato

La corsa agli Oscar 2020 non sembra iniziare bene per Joker

Con un record di 96 milioni di dollari al botteghino statunitense e 248 milioni di dollari in tutto il mondo, Joker ha chiaramente trionfato nei cinema, ma ai membri dell’Academy sembra non interessare particolarmente.

Il sito americano Deadline riporta che sabato sera (giorno 5 ottobre) Joker è stato presentato al Samuel Goldwyn Theatre per i membri dell’Academy. Il cinema, è bene specificare, si trova a Beverly Hills in California ed è posizionato al quartier generale dell’Academy, che lo usa nel mese di gennaio per annunciare le nomination. Quindi l’iniziativa di Warner Bros. non era certo improvvisata.

Molti assenti alla proiezione di Los Angeles

Il cinema ha a disposizione più di 1000 posti a sedere e l’affluenza stimata per Joker è stata di circa 700 persone (c’è chi riporta invece un numero di 500 presenze). Ciò è stato confermato da diversi membri che erano presenti. Molti degli invitati non si sono quindi presentati, se considerate che i membri dell’Academy sono circa 7000 in totale (sparsi negli Stati Uniti ovviamente). Ciò che probabilmente fa storcere il naso (sopratutto a Warner Bros.) è che in sala c’era anche il regista Todd Philips e il direttore della fotografia Lawrence Sher che hanno tenuto, in coda alla proiezione, un Q&A (domanda e risposta).

La reazione dei presenti

La reazione, almeno da quello che è stato riportato dal reporter di Deadline, è stata mista. Il che non è sorprendente perché rispecchia la risposta della critica che ora è del 69% sul sito di aggregazione voti Rotten Tomatoes. Secondo CinemaScore, invece ha ottenuto un B+ dai cinefili.

Un membro senza alcun collegamento con il film ha dichiarato: “L’affluenza è stata di circa tre quarti della sala. Forse 700. Ci sono stati diversi che sono andati via, però. Alla fine c’è stato un applauso. Soprattutto per la parte tecnica tra cui la fotografia.”

Un altro ha detto che a molti dei membri più anziani non è piaciuto. Un altro membro più anziano ha detto che ha avuto difficoltà a convincere qualcuno ad andare con lei. La sua opinione, d’altra parte, è stata meno generosa, definendo gli applausi ai titoli di coda “tiepidi”. Il membro dell’Academy ha dichiarato che non le piaceva il film perché la faceva preoccupare che potesse scatenare la violenza nella vita reale. Tutti d’accordo sulla straordinaria performance di Joaquin Phoenix.

La corsa agli Oscar 2020

La corsa all’Oscar di Joker non è certo compromessa ma è chiaro che i temi del film toccano nel profondo ricchi e potenti. Joker è un film disturbante, violento e dai toni forti, è un’opera che non può essere vista alla leggera ed è in grado di smuovere l’animo degli spettatori. Qualcuno all’Academy l’ha persino definito “irresponsabile per la violenza che può generare” (dichiarazione riportata da The Hollywood Reporter). Negli ultimi anni, l’Academy ha prediletto storie “buone”, a lieto fine e decisamente inclusive. Joker potrebbe non incontrare il piacere dei membri per la vittoria finale, ma certamente verrà candidato in diverse categorie tecniche e quella del Miglior attore protagonista.

Sulla corsa agli Oscar 2020, continuate a seguirci, vi terremo aggiornati!

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su Lasciammiapensa.com per nuovi approfondimenti.