I 10 film con la migliore fotografia del XX secolo per l’ASC

Film epici dominano nella lista di arte visiva, dove trovano spazio gemme in bianco e nero come Citizen Kane e Raging Bull. Ma tanti film memorabili sono stati tagliati.

migliore fotografia

L’American Society of Cinematographers (ASC) ha celebrato questo martedì il suo centenario, svelando per l’occasione due liste dedicate ai film più
visivamente strabilianti del XX secolo: the 100 Milestone Films e the top 10 Best-Shot Films.

Le liste sono state votate dai membri dell’ASC che hanno voluto richiamare l’attenzione sui risultati più significativi dell’arte cinematografica. I film selezionati rappresentano una gamma di stili, epoche e abilità visive che sono e devono essere una fonte di ispirazione per i direttori della fotografia, continuando ad influenzare le generazioni di cineasti a venire. Un ottimo progetto per tramandare la bellezza più pura di questa arte. Per celebrare l’associazione ha anche condiviso un bellissimo video che trovate qui di seguito con le migliori opere dei direttori della fotografia del ventesimo secolo.

Un video celebrativo dei 100 film visivamente più impressionanti del XX secolo per l’ASC

Al primo posto troviamo Lawrence of Arabia (1962), con alla fotografia il premio Oscar Freddie Young. Il resto della top 10 include i classici fantascientifici 2001: Odissea nello spazio (1968), che come DOP vantava Geoffrey Unsworth, e Blade Runner (1982), girato da Jordan Cronenweth;
c’è spazio anche per la bellezza del bianco e nero con Quarto Potere (1941), con alla fotografia Gregg Toland, e Toro Scatenato (1980) che come direttore della fotografia aveva Michael Chapman; due del regista Francis Ford Coppola: Il Padrino (1972), girato da Gordon Willis, e Apocalypse Now (1979), girato dal premio Oscar Vittorio Storaro (citato anche per The Conformist degli anni ’70 e la sua infulenza su Il Padrino); Days of Heaven (1978), girato dal premio Oscar Néstor Almendros; e The French Connection (1971), girato dal cinque volte candidato all’Oscar Owen Roizman.

Nella top 10 purtroppo non vi è la presenza di film muti, tanto belli quanto espressivi visivamente; come Sunrise del 1927, girato dai vincitori di Oscar Charles Rosher e Karl Struss. E non c’è un rappresentante degli anni ’30 lasciando fuori film del calibro di Via col vento, ma anche degli anni ’50 escludendo Vertigo del 1958. Infine nemmeno gli anni ’90 sono stati inclusi, lasciando fuori grandi film come American Beauty del 1999, girato dal premio Oscar Conrad Hall o La Haine del 1995 con il suo inconfondibile bianco e nero. Oltre alla top 10 completa dei film con la migliore fotografia, abbiamo deciso di creare una breve galleria di immagini per omaggiarla, mentre nella seconda pagina trovate la lista completa dei 100 film in ordine di uscita.

1. “Lawrence of Arabia” (1962), girato da Freddie Young, BSC (Dir. David Lean)
2. “Blade Runner” (1982), girato da Jordan Cronenweth, ASC (Dir. Ridley Scott)
3. “Apocalypse Now” (1979), girato da Vittorio Storaro, ASC, AIC (Dir. Francis Ford Coppola)
4. “Citizen Kane” (1941), girato da Gregg Toland, ASC (Dir. Orson Welles)
5. “The Godfather” (1972), girato da Gordon Willis, ASC (Dir. Francis Ford Coppola)
6. “Raging Bull” (1980), girato da Michael Chapman, ASC (Dir. Martin Scorsese)
7. “The Conformist” (1970),girato da Vittorio Storaro, ASC, AIC (Dir. Bernardo Bertolucci)
8. “Days of Heaven” (1978), girato da Néstor Almendros, ASC (Dir. Terrence Malick)
9. “2001: A Space Odyssey” (1968), girato da Geoffrey Unsworth, BSC with additional photography by John Alcott, BSC (Dir. Stanley Kubrick)
10. “The French Connection” (1971), girato da Owen Roizman, ASC (Dir. William Friedkin)

Leggi anche: I film con la migliore fotografia di sempre secondo la scimmia