Ancora mistero sulla morte di Kim Porter, l’ex moglie di Puff Daddy

Ancora sconosciute le cause del decesso di Kim Porter, ex moglie del rapper Sean Combs, meglio noto come Puff Daddy.

Di appena 47 anni, l’ex modella e attrice Kim Porter è stata trovata senza vita nella sua casa di Los Angeles il 15 novembre scorso.
Secondo il suo medico personale, le cause della morte sarebbero attribuili ad un’influenza successivamente peggiorata in polmonite ma ciò è ancora tutto da dimostrare.
La lunga e travagliata storia tra la modella e il cantante era durata più di dieci anni prima della separazione, avvenuta nel 2007; in seguito ad essa i due continuavano a frequentarsi per occuparsi dei loro tre figli, più un quarto avuto dalla Porter da una precedente relazione.

Risultati immagini per puff daddy kim porter

Non stupisce quindi che Combs sia rimasto notevolmente scosso dall’accaduto, secondo quanto riferito da familiari e amici. La modella si era infatti rivolta a lui da pochissimi giorni, ringraziandolo dei suoi regali più preziosi: la prole che egli le aveva dato. Kim Porter Puff Daddy, erano quindi ancora molto affiatati.
”Quest’incubo dal quale è impossibile svegliarsi” (così si sfoga Combs sul web descrivendo l’accaduto) ha coinvolto numerosi personaggi dello spettacolo, in molti presenti al funerale per unirsi al dolore del cantante e dei suoi figli.
In questi giorni si sta indagando su un recente viaggio della Porter in Africa dove l’attrice avrebbe potuto contrarre la malattia che ne avrebbe causato l’arresto cardiaco. Questa eventualità, è ancora da accertare.

Fonte: “www.repubblica.it”

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here