Ciclo della Fondazione: Apple prepara la serie tv tratta da Asimov

0
492

Il Ciclo della Fondazione di Isaac Asimov sarà la serie di punta del nuovo servizio streming Apple

Mastodontica, e mai trasposta su schermo, opera del padre dello sci-fi moderno Isaac Asimov, il Ciclo della Fondazione rappresenterà la prima e più grande sfida del nascente servizio televisivo on demand a firma Apple. L’accordo con la casa di produzione Skydance, detentrice dei diritti per i primi tre romanzi (targati ’51, ’52 e ’53) potrebbe dunque significare l’inizio di una sfida durissima per il media  televisivo: l’adattamento di un caposaldo della fantascienza, completato in quarant’anni di lavoro e comprensivo di prequel e sequel per un totale di sette romanzi.

Dalle prime notizie che trasparono, il Ciclo Della Fondazione sarà affidato in fase di scrittura a veterani del franchising cine-televisivo: David S. Goyer (tra i principali autori dietro l’Universo DC cinematografico) e il co-autore di Avatar Josh Friedman, che fungeranno anche da showrunner qualora la produzione dovesse effettivamente partire. Produttori esecutivi saranno nomi del team Skydance formato da David Ellison, Dana Goldberg e Marcy Ross.

ciclo-della-fondazione

L’adattamento del Ciclo della Fondazione sarà una delle punte di diamante della nuova Apple Tv, che, come annunciato poche settimane fa, diventerà operativa a partire dal 2019. Negli scorsi mesi, il colosso dell’elettronica avrebbe investito un miliardo di dollari in produzione di serie televisive, con dodici prodotti attualmente in fase di post-produzione, e che fungeranno da offerta base a partire dalla distribuzione del servizio. Ovviamente, per vedere le prime immagini del Ciclo della Fondazione ci vorrà molto di più, essendo in questo momento il progetto solo in fase di preparazione. Ogni ipotesi di avvio delle riprese è ancora lontana.

L’ultimo tentativo di adattare il Ciclo della Fondazione risale al 2014, quando fu nientemeno che la HBO a rinunciare: chissà che non sia la neonata Apple Tv a riuscire nell’impresa. Da ciò che trapela, la schiera di fan di Asimov possono far partire l’attesa. Potrebbe essere la volta buona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here