The End Of The F***ing World: certificata 100% fresh su Rotten Tomatoes

0
1239

The end of the fu***ing world, è la serie Netflix fenomeno del momento, e pochi giorni fa oltre ad essere elogiata dal pubblico, anche la critica si trova d’accordo attribuendo alla serie il 100% tomato fresh da parte di Rotten Tomatoes.

Variety ha definito The end of the fu***ing world:

“acuta, sanguigna e intensa”

Hollywood Reporter ha detto:

“Una storia antiromantica sostenuta da grandi interpretazioni da amare nella sua gloria aspra.”

Il USA Today dice:

“È strana, e finisce per essere davvero meravigliosa”

The Guardian afferma:

“E’ favolosa, una commedia così dark che riesci a malapena a distinguere la commedia. Eppure è divertente oltre ad essere convincente”

The End Of The F***ing World certificata 100% tomato fresh nell’aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes, è basata sul fumetto di Charles S. Forsman, The End of the F**king World ruota attorno a James (Alex Lawther) e Alyssa (Jessica Barden), due liceali che si mettono in viaggio per cercare il padre di quest’ultima. James è però convinto di essere uno psicopatico, e accetta la compagnia di Alyssa perché progetta di ucciderla, salvo poi rendersi conto di nutrire dei sentimenti per lei. Dal canto suo, la ragazza è l’incarnazione della rabbia adolescenziale, e non si fa problemi a dire quello che pensa.

La serie di otto episodi dalla durata di 20 minuti ciascuno 160 in totale, è un vero must per i “Binge Racer”, coloro che vogliono la serie tutta in una serata. perché è cosi amata? forse per i due protagonisti che ritraggono due giovani 17 che attratti quasi magneticamente l’un l’altra, vivono una serie di avventure che li fa sembrare come due delinquenti agli  occhi del mondo, ma seppur questo i due vogliono solo trovare il loro posto nel mondo. Forse per l’andamento avvincente, o perché è unica nel suo genere dall’inizio alla fine (letteralmente) alternando i due racconti prima dal punto di vista di James dopo da quello di Alyssa. E ancora la rappresentazione dell’adolescenza e anche perché la storia non ti lascia in un solo mood cioè o drammatico o comico ma ti risucchia in un vortice ad altissima tensione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here