‘Balla per Me’, dall’Italia il remake Lynchiano della puntata di Black Mirror

Il lavoro svolto da alcuni ragazzi di Camaiore, in Toscana, è un viaggio nel cupo mondo del web che prende ispirazione da Black Mirror

0
16272

Abbiamo avuto modo di fare due chiacchiere con il regista e produttore del progetto, nonché ideatore Andrea Bonuccelli.

Balla per Me è il remake tutto italiano di una puntata di Black Mirror, la serie tv che ha spopolato sulla piattaforma Netflix. In particolare stiamo parlando della puntata 3X03 che vedeva per l’appunto l’hackeraggio web come principale protagonista.

Il logo del remake

Balla per Me nasce nel Novembre del 2016, dopo che Bonuccelli aveva appena terminato di vedere la terza puntata della terza stagione di Black Mirror. Un’esigenza di narrazione, dunque, ha dato modo a questo progetto di essere realizzato.

I fan che hanno seguito Black Mirror su Netflix sapranno benissimo che la trama di questo episodio ruota intorno ad un hackeraggio ai danni di un ragazzino di nome Kenny, ripreso a masturbarsi dopo che un hacker ha preso possesso della sua webcam. La trama di Balla per Me, essendo un remake è molto simile. Il protagonista è Luca, ruolo interpretato da Gabriele Paoli, che insieme a Michele Cinquini subiscono le vessazioni di un hacker privo di moralità.

Andrea Bonuccelli ci tiene a precisare che il suo vuole essere un omaggio, da fan e da appassionato della serie a quella che reputa una puntata straordinaria.

All’interno del remake di Black Mirror sono presenti vari riferimenti cinematografici che fanno riflettere, soprattutto data la giovane età del regista: appena 21 anni. Un fiume di citazioni, da Quarto Potere di Orson Wells fino ad arrivare a David Lynch. E proprio di quest’ultimo regista, molto amato dai lettori de La Scimmia, è infarcito Balla per Me.

“In una scena in cui Luca è costretto ad andare al Cinema, notiamo che il film in proiezione è Quarto Potere,un film ”padre” del cinema stesso”

All’interno della puntata di Black Mirror i fan ricorderanno che il protagonista doveva portare una torta in un punto preciso. Nel remake italiano Balla per Me il tutto è stato cambiato, facendo portare al protagonista un piccolo orso bianco che funge anche da icona del remake stesso. I più accorti avranno colto, all’interno di questo “piccolo scambio di oggetti”, un’altra citazione di Black Mirror. Il tributo alla puntata White Bear, in cui le atmosfere cupe ci portano fin dai primi minuti a dubitare di ciò che effettivamente stiamo vedendo partecipando all’epifania della protagonista Victoria, trovatasi suo malgrado in un orripilante show.

La colonna sonora è stata curata interamente da due artisti del luogo che hanno composto i 36 minuti di musica che accompagna le vicissitudini dei due protagonisti di Balla per Me.

A sinistra i protagonisti del remake, a destra invece il protagonista di Black Mirror. I primi con il white bear, il secondo con la torta.

Il trailer di Balla per Me dimostra che, nonostante un progetto che si avvicina molto all’amatoriale, riesce comunque ad emozionare visivamente parlando. L’effetto sorpresa in visione è dovuto anche all’utilizzo di un drone per le riprese aeree, che sostituisce egregiamente in molte scene il classico utilizzo del dolly. Questo a dimostrazione di quanto esperimenti e lavori come questi manchino effettivamente in Italia. Sempre meno ragazzi riescono ad approcciarsi al mondo della produzione cinematografica a causa dei costi elevati.

Ed è proprio qui che entra in ballo la Labirynth Studio, una casa di produzione creata dallo stesso Andrea usata inizialmente per gioco, per distribuire video demenziali condivisi su Youtube e ora al suo primo vero progetto professionale.

 

Dove e quando vedere Balla per Me:

  • La prima del film sarà il 24 Ottobre al Cinema Teatro Politeama di Viareggio
  • Il 26 Ottobre sarà invece la volta al Cinema Borsalino di Camaiore si terrà la presentazione del film nella città d’appartenenza del regista
Un’immagine che mostra il protagonista del remake e quello della serie originale

 

Continuate a seguirci, e per restare sempre aggiornati sul mondo Netflix, parlare e discutere di tutte le novità andate su Punto Netflix Italia.

CONDIVIDI
Articolo precedenteVizio di Forma – La recensione
Prossimo articolo5 film belli con titoli improbabili
Appassionato di Cinema e Letteratura collabora con molteplici siti come blogger e articolista. I suoi due film preferiti sono Forrest Gump e Pulp Fiction. Juventino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here