I Dossier della Scimmia: Maverick

0
1134

Nome: Pete Mitchell

Nickname: “Maverick”

Film: Top Gun

Professione: Aviatore della Marina Militare americana

Frasi Celebri: “I feel the need….the need for speed.”

 

Maverick è il protagonista di Top Gun, un film d’azione del 1986 diretto da Tony Scott e prodotto da Don Simpson e Jerry Bruckheimer in associazione con la Paramount Pictures. Questa pellicola è stata ispirata da “Top Guns”, un articolo scritto da Ehud Yonay per la rivista “California” e prese, come spunto, gli scontri aerei della Guerra Fredda. Ebbe inoltre il merito di lanciare Tom Cruise come star di Hollywood, a soli 24 anni di età.

“On March 3, 1969 the United States Navy established an elite school for the top one percent of its pilots. Its purpose was to teach the lost art of aerial combat and insure that the handful of men who graduated were the best fighter pilots in the world.

They succeeded.

Today, the Navy calls it Fighter Weapons School. The flyers call it: TOP GUN.”

Il tenente Pete “Maverick” Mitchell e il sottotenente Nick “Goose” Bradshaw sono rispettivamente pilota e navigatore di un F-14 della Marina degli Stati Uniti e sono imbarcati sulla portaerei USS Enterprise. Dopo il forfait di “Cougar”, ai due viene data l’opportunità di partecipare ad una vera e propria scuola esclusiva, alla quale prendono parte solamente i migliori piloti di caccia degli Stati Uniti, e dove avranno la possibilità di affinare e migliorare le loro tecniche di volo e strategie di guerra. Questo corso di formazione è detto “Top Gun”. Per il miglior pilota è prevista una targhetta commemorativa che rimarrà per sempre appesa sulla bacheca della base generale. Maverick, che punta al primato assoluto, dovrà vedersela con un avversario particolarmente ostico e considerato un vero e proprio portento: il tenente Tom “Iceman” Kazansky (Val Kilmer).

Durante l’addestramento, Maverick, si dimostra subito un pilota molto abile, ma il suo carattere inquieto – derivante dal fatto che è all’oscuro delle circostanze in cui è scomparso suo padre (anch’egli pilota dell’U.S. Navy) in Vietnam – si ripercuote anche sul suo modo di volare. Egli è un aviatore fuori dagli schemi, e tende a non rispettare le regole imposte dal comandante Viper, che lo richiamerà severamente più di una volta. Reputa “Goose” come una sorta di fratello maggiore ed è fortemente attratto dall’astrofisica Charlotte “Charlie” Blackwood (una meravigliosa Kelly McGillis), una civile facente parte del programma di addestramento come istruttrice. Durante i mesi trascorsi qui, succederanno cose che provocheranno in Maverick una vera e propria crisi esistenziale; ma il tempo dei voli di prova e delle simulazioni è finito: ora è tempo per i ragazzi della “Top Gun” di fare sul serio….

Nonostante “Top Gun” sia un film abbastanza prevedibile e contenente qualche stereotipo, fu un grandissimo successo al botteghino. Incassò infatti poco più di 8 milioni di dollari soltanto nel weekend di apertura, ed è stato il film di campione d’incassi del 1986 con un totale di 353.816.701$.

Il Dipartimento di Difesa americano decise di sponsorizzare e finanziare questo progetto così, la Marina degli Stati Uniti, fece installare degli uffici mobili di reclutamento nei pressi dei maggiori cinema delle grandi città per attirare i giovani esaltati dal film. Ebbero il più elevato numero di matricole mai registrato dalla seconda guerra mondiale dopo l’attacco a Pearl Harbour. Il film ottenne anche pareri positivi da parte della critica, che elogiò in particolare la grande regia di Tony Scott, oltre a definire la colonna sonora “memorabile”, che si aggiudicò il Premio Oscar per la miglior canzone con Take My Breath Away, prodotta da Giorgio Moroder per i Berlin.

Lo stesso Tom Cruise ha rivelato che verrà prodotto un sequel del film che si intitolerà Top Gun: Maverick, se volete saperne di più al riguardo, cliccate qui e godetevi la sua intervista.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here