I 5 migliori film di Tobe Hooper

0
905

Anche noi della Scimmia, vogliamo rendere omagggio, ad uno dei più grandi (e purtroppo dimenticato) registi horror moderni, deceduto pochi giorni fa. Ascrivibile, più per comodità storiografica, al New horror, Hooper ha creato una delle più famose icone del genere, Leatherface, ma ricordarlo solo per questo sarebbe ingiusto, poichè Hooper non è solo Non aprite quella porta.


Abbiamo quindi deciso, per questa sfortunata occasione, di stilare una classifica (in ordine cronologico), dei suoi cinque film più riusciti:

Non aprite quella porta
(1974)
(a cura di Tommaso Parapini)

Secondo film per l’allora esordiente Tobe Hooper che con un budget esiguo e attori non professionisti crea uno dei migliori horror degli anni ’70. Una nota iniziale ci spiega che l’orrore è realmente avvenuto, calandoci completamente nella vicenda. The Texas Chain Saw Massacre (titolo originale) è un film sporco, viscerale e raccapricciante, un totem dell’immaginario horror che ha fatto scuola per i film del genere a venire. Una pellicola inquietantemente malsana, che individua i punti angoscianti dello spettatore attraverso terribili atmosfere claustrofobiche, il tutto senza mostrare neanche un millilitro di sangue. La fotografia è meravigliosamente sgranata in stile documentaristico e caratterizza ulteriormente il film dandogli un’alta dose di realismo grazie anche alla regia di Hooper, che cala lo spettatore in un incubo visivo e psicologico, senza via di uscita, nell’afoso Texas.
Grande esordio per l’iconico personaggio di Leatherface e per la macabra famiglia di macellai pazzi, il cui hobby è uccidere chiunque abbia la sfortuna di incontrarli (l’autostoppista, il nonno, lo sceriffo) tutti eternamente memorabili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here