The War – Il Pianeta Delle Scimmie – Recensione in anteprima

0
1455

Con Il Pianeta Delle Scimmie, Matt Reeves ha saputo regalarci una delle migliori trilogie degli ultimi anni. Un regista interessante, che con la sua opera prima ”Cloverfield”, ha saputo mescolare perfettamente il genere monster movie, associandolo a uno stile mockumentary. Dopo un remake svedese, Reeves ha avuto modo di dirigere due capitoli interessanti di questa saga, che sapevano affrontare nel migliore dei modi, il rapporto tra l’uomo e l’animale, elencando e sottolineando i numerosi difetti di entrambe le specie.

In questa nuova pellicola Cesare affronta una battaglia non solo per la sopravvivenza, ma anche interiore. Una battaglia che avrà modo di confrontarlo con i fantasmi del passato. Dopo numerosi attacchi al suo popolo, sarà sono costretto a battersi contro un esercito di esseri umani guidati dal crudele Colonnello, interpretato da un glaciale Woody Harrelson, subendo grosse perdite e grandi umiliazioni.

Si potrebbe definire un ”western in piena regola”, costruito su dei personaggi in cerca di vendetta, ma The War è molto di più. Il film affronta senza troppi problemi, il lato umano del protagonista, spaventato, determinato e che vive una costante lotta interiore, prendendosi tutto il tempo possibile per raccontarlo al meglio delle sue capacità. Una scelta che non piacerà a tutti, ma che permette allo spettatore di entrare appieno nel contesto. Un western che si respira non solo nella narrazione, ma anche attraverso la regia di Matt Reeves, che qui opta per delle scelte d’inquadratura davvero interessanti. Se nel secondo capitolo veniva presa in esame ”la stupidità” della specie, qui viene messa in risalto la crudeltà, specialmente quella dell’essere umano, in grado di compiere i gesti più spregevoli per ottenere quello che vuole. Un film che si avvale, ancora una volta, di un’ottima motion capture, che rende ancora più il realistico il tutto, facendosi aiutare da una fotografia di tutto rispetto e che merita di essere vissuta sul grande schermo. Fra tutti i membri del cast, oltre alla straordinaria interpretazione di Andy Serkis (che qui merita assolutamente una candidatura all’Oscar), è impossibile non elogiare anche quella di Woody Harrelson, abile nel caratterizzare le varie sfaccettature del suo personaggio, rendendolo ancora più credibile e inquietante. La colonna sonora, firmata da Michael Giacchino è perfetta per l’atmosfera. Intensa nei momenti chiave e delicata nei momenti più drammatici, elemento che aggiunge maggior valore alla pellicola.

In conclusione The War è una pellicola sorprendente sotto molti punti di vista. Un film destinato a chiudere una trilogia perfettamente riuscita, che oltre a lasciare numerosi spunti di riflessione, riesce a regalare momenti di grande cinema e questa è sicuramente la cosa più bella di tutte.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here