Netflix: sempre più serie e sempre più brutte!

L’accusa arriva direttamente dal Il Post, il quale sembrerebbe affermare che Netflix nonostante stia tenendo fede alla promessa di aggiornamento dei contenuti sta purtroppo calando di qualità. Inoltre le serie tv sono troppe.

Se pensiamo che molti utenti di Netflix guardano una stagione in un pomeriggio per poi riversarsi su uno dei tanti gruppi Netflix a parlarne scatenando l’ira di chi deve ancora terminare la stagione, di quelli un po’ più lenti, capiamo immediatamente che quella serie tv che poteva essere effettivamente bella non fa parlare di sé perché il lasso di tempo tra una serie e l’altra è troppo breve affinché se ne possa parlare.

House of Cards (non in Italia), Flaked, Orange is the New Black, You Me Her, El Chapo, Glow eGypsy, sono solo alcune delle più importanti serie tv uscite e prodotte da Netflix. Sono realmente belle? Il Post si pone questa domanda. Si chiede se effettivamente la quinta stagione di House of Cards “valga il prezzo del biglietto”.

Nel 2015 un articolo su Wired descrisse in maniera impeccabile la politica aziendale che il colosso dello streaming video avrebbe intrapreso negli anni a venire:

“[..]sembrava in grado di capire cosa volevano i suoi utenti prima ancora che fossero loro stessi a capirlo. [..] il processo di ideazione dei contenuti di Netflix sta diventando basato su un bombardamento a tappeto, più che su colpi mirati”

Reed Hastings, il fiero CEO di Netflix, non ponendosi problemi di concorrenza rilasciò tempo fa una delle sue dichiarazioni più famose:

Netflix non teme la concorrenza. L’unica competizione che abbiamo da fare è quella contro il sonno.”

L’utente quindi non penserà: scelgo Amazon Prime VideoNetflixNow Tv ecc… penserà: dormo qualche ora in più o continuo a guardare?

Sean Hutchinson di Inverse scrisse:

Le perle quasi si perdono in mezzo a tutto il resto. Non si può incolpare una società che produce contenuti di volerne fare che piacciano a tutti, ma il grande numero di Originali Netflix impedisce che i fan si confrontino su un’unica serie”

Negli Stati Uniti d’America questo senso di frustrazione davanti ad un panorama immenso di serie tv prodotte da Netflix già inizia a farsi sentire da tempo. In Italia invece questa sensazione sta iniziando a farsi sentire ora. Se pensiamo soltanto all’uscita della prima stagione di House of Cards. Fu paragonato alle migliori serie tv prodotte dalla HBO, mentre ora possiamo davvero fare un confronto? Esiste una serie tv prodotta da Netflix che possa reggere se paragonata ad una HBO? Ancora, oltre alle serie tv il danno sembra essersi riversato anche sui film. L’ultimo Okja era davvero all’altezza delle vostre aspettative? Dal trailer sembrava tutt’altro, mentre alla visione la maggior parte delle recensioni lo hanno definito come un film godibile ma non eccelso.

Cosa sta succedendo a Netflix, si sta infilando in un tunnel senza uscita?

Continuate a seguirci e per restare sempre aggiornati sul mondo Netflix, parlare e discutere di tutte le novità andate su Punto Netflix Italia.