Festa del Cinema di Roma: in arrivo Lynch, Palahniuk e Dolan

La Festa del Cinema di Roma è un evento culturale autunnale tra i più attesi nella capitale. Per la dodicesima edizione i giorni previsti sono dal 26 ottobre al 5 novembre, e date le prime anticipazioni sembra proprio che la festa sarà grandiosa. Da tener conto anche che il festival si terrà nella suggestivo Auditorium Parco della Musica ideato dal grande architetto Renzo Piano.

In attesa del programma completo, che verrà svelato alla conferenza stampa del 10 ottobre, Antonio Monda, direttore artistico dell’evento, ha donato qualche anticipazione di lusso ai tanti cinefili interessati. L’anticipazione più importante è sicuramente quella che riguarda la categoria INCONTRI RAVVICINATI, che quest’anno potrà contare davvero su un dream team, infatti troveremo ormai l’onnipresente David Lynch, che sarà premiato con il prestigioso premio alla carriera in occasione del quarantesimo anniversario del suo primo film Eraserhead. Inoltre, il visionario artista parlerà dei tre film che hanno influenzato la sua carriera, tra cui, come ci tiene a precisare il sito dell’evento, c’è  di Federico Fellini.

Altra stella di questa magnifica squadra è Sir Ian McKellen che parlerà della sua imponente carriera (da Shakespeare a Gandalf passando per Magneto) e del cinema in generale, concentrandosi sul suo amore per la vena comica del grande attore Jacques Tati. Ma non è finita qui, aprite le orecchie: Xavier Dolan, ormai consacrato come grande regista anche grazie al successo di È solo la fine del mondo vincitore del Grand Prix 2016, salirà sul palco per parlare della sua eterogenea carriera che lo ha portato a dirigere anche il videoclip Hello di Adele. A rappresentare il lato femminile dell’arte ci sarà Vanessa Redgrave considerata una delle più importanti attrici viventi, che con la sua lunga carriera (ha lavorato con Antonioni, Lumet, Ivory, De Palma) e un Oscar (come attrice non protagonista per Giulia di Fred Zinnemann) potrà dare una grande testimonianza su cosa sia il cinema e cosa lo aspetta in futuro.

Infine, a chiudere il dream team di INCONTRI RAVVICINATI ci sarà Chuck Palahniuk, a cui noi della Scimmia siamo tanto affezionati, dato che dobbiamo a lui il nostro nome e orgoglio. Il celebre autore di Fight Club sarà impegnato in un interessantissimo incontro intitolato American Gothic in cui parlerà al pubblico dei film dell’orrore che lo hanno maggiormente entusiasmato e inquietato.

Ma le notizie non terminano qui, infatti per quanto riguarda la SELEZIONE UFFICIALE sono stati annunciati due interessantissimi titoli: Logan Lucky di Steven Soderbergh, ormai tornato al grande schermo dopo l’esperienza agrodolce con la serie tv The Knick; e NYsferatu di Andrea Mastrovito. Riguardo a quest’ultimo, che verrà accompagnato dall’Orchestra Luigi Boccherini, il sito aggiunge che:“L’artista italiano, che vive e lavora a New York, ha ridisegnato a mano uno dei capolavori del cinema muto, Nosferatu, realizzato nel 1922 da Friedrich Wilhelm Murnau. Il risultato finale – che ha richiesto un’enorme sforzo produttivo, tre anni di lavoro e circa trentamila tavole – è quello di un film d’animazione ambientato in una cupa e misteriosa New York dei nostri giorni, segnata da tensioni razziali nei confronti”. Imperdibile.

Da segnalare anche altre due categorie: RESTAURI e I FILM DELLA NOSTRA VITA. La prima categoria avrà come oggetto tre importanti titoli restaurati: Dillinger è morto di Marco Ferreri, Miseria e nobiltà di Mario Mattoli (entrambi in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia) e Sacco e Vanzetti di Giuliano Montaldo (con Istituto Luce Cinecittà). La categoria, invece, I FILM DELLA NOSTRA VITA, che ogni anno ha come protagonista uno specifico genere cinematografico, ha deciso di dedicare la dodicesima edizione ai Musical, tempismo perfetto dato il successo planetario di La La Land.

Per saperne di più visitate il sito ufficiale della Festa del Cinema di Roma.

Il Cinema in Italia non morirà mai. Checché ne dicano gli altri.