10 film Post-Apocalittici che vi faranno correre ai ripari

In questo articolo vi propongo dieci film che possono essere racchiusi in questo genere, se così si può chiamare. I personaggi sono costretti ad affrontare situazioni complicate che minacciano la loro vita, possiamo ritrovare situazioni successive ad una guerra nucleare oppure ad una pericolosa epidemia. Insomma, niente di positivo. I film sono in ordine casuale.

1) 28 Giorni Dopo di Danny Boyle (2002)

Iniziamo con un film di Danny Boyle. 28 giorni dopo è ambientato a Londra, in un Inghilterra sconvolta da un pericoloso virus. L’errore è stato commesso da alcuni ragazzi che, introdotti in un laboratorio di esperimenti, hanno liberato alcune scimmie infette. 28 giorni dopo il danno è evidente. Il nostro protagonista, Jim, si risveglia dal coma e si accorge presto che qualcosa di orribile è accaduto. Scende in strada e un inaspettato silenzio lo accoglie. Non c’è nessuno. Cercando di sopravvivere, incontrerà altri sopravvissuti che gli racconteranno cosa sta succedendo. Boyle fa centro con questo film. Riesce a ricreare la drammatica situazione, accompagnato da una buona sceneggiatura. Nel 2007 è stato inoltre realizzato un sequel: 28 settimane dopo. Tra gli attori ritroviamo: Cillian Murphy, Naomie Harris, Megan Burns e Noah Huntley. 28 giorni dopo ha aperto una strada verso i film di questo tipo (con epidemie virali ed infetti) ed è sicuramente uno dei migliori di questa tipologia.