20 Curiosità su Birdman o (L’imprevedibile virtù dell’ignoranza)

Condividi l'articolo

16. Riggan dice, falsamente, che Scorsese è nel pubblico alle audizioni. In realtà egli è davvero tra il pubblico, possiamo scorgerlo in un’inquadratura.

17. Michael Keaton ha dichiarato che questo film è stato il più difficile che abbia mai girato. Ed ha anche affermato che non ha mai interpretato personaggi con un carattere così dissimile dal suo, prima di recitare nei panni di Riggan.

18. Nella scena finale Sam porta al padre un mazzo di fiori lilla: c’è una tradizione che considera ciò come un presagio di sventura che, specie se in un ospedale, può essere associato alla morte. La superstizione risale a quando si usavano questi fiori dal forte profumo per coprire l’odore dei morti nelle case.

19. Alejandro G. Iñárritu in origine voleva un cameo di Johnny Depp in camera di Riggan a teatro. Invece di un manifesto di Birdman 3, infatti, ci sarebbe dovuto essere un manifesto del film “Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar (2017)”, attaccato al muro. Invece della voce di Birdman ci sarebbe dovuta essere stata quella di Jack Sparrow che diceva: “Come cazzo abbiamo fatto a finire qui, amico?”

LEGGI ANCHE:  The Irishman: la vera storia che ha ispirato il film di Martin Scorsese

20. Quando Riggan sta per spiccare il volo dalla cima dell’edificio, vi è una donna che gli domanda se ciò che egli stia facendo sia vero o sia per un film. Riggan risponde che è per una pellicola e lei risponde dicendo che tutti i film sono pieni di merda. L’interprete della donna era Jackie Hoffman.

birdman ending 1