25 Dichiarazioni di registi che criticano o denigrano altri registi

Condividi l'articolo

Risultati immagini per spike lee
Spike Lee riguardo Quentin Tarantino:

Non sono contro quella parola [riferito alla parola “Negro”, Ndr.], e la uso, ma non eccessivamente. E c’è gente che parla così. Ma Quentin ha come un’infatuazione per quella parola. Cosa vuol diventare, un uomo nero onorario?

Spike Lee riguardo Quentin Tarantino (nello specifico Django Unchained):

La schiavitù americana non è tematica da spaghetti western alla Sergio Leone. Fu un olocausto. I miei antenati sono schiavi. Rubati dall’Africa.
“Non posso parlare del film perché non lo vedrò. Non andrò a vederlo. Tutto quel che posso dire è che vedere quel film è un atto irrispettoso verso i miei antenati. Questa è l’unica cosa che dirò. Non posso mancare di rispetto verso i miei antenati. Non posso farlo. Ora, questa è la mia opinione, non parlo a nome di nessuno se non di me stesso.” (Tweet)

Tyler Perry riguardo Spike Lee:

Spike deve andare dritto all’inferno! Potete metterlo nero su bianco… deve chiudere la bocca!

Clint Eastwood riguardo Spike Lee:

Uno come lui dovrebbe chiudere il becco.

 

Jacques Rivette riguardo Stanley Kubrick:

Kubrick è una macchina, un mutante, un marziano. Non ha sentimenti di alcun tipo. Ma è bello quando una macchina filma altre macchine, come in 2001.

 

LEGGI ANCHE:  Werner Herzog: 10 grandi film che hanno consacrato il mito