Muschio Selvaggio chiude: l’annuncio di Fedez e Marra

Fedez e Marra hanno annunciato la fine delle tramissioni per quanto riguarda Muschio Selvaggio

muschio selvaggio
Condividi l'articolo

Muschio Selvaggio per adesso deve fermarsi

Dopo le ultime vicissitiduini era abbastanza ovvio che Muschio Selvaggio dovesse fermarsi. Difatti i due conduttori, Fedez e Marra hanno annunciato che il podcast andrà in onda per le 3 puntate che sono già state registrate e poi si fermerà.

Viste le ultime vicissitudini non reputiamo opportuno andare avanti così, non avrebbe senso perché sta diventando una situazione insostenibile lavorativamente parlando per tutti – dichiara Fedez.

Attenderemo le decisioni dell’altra parte e dei giudici dato che, contrariamente a quanto avete letto, la questione non è assolutamente risolta – incalza Marra.

Noi vorremmo assolutamente portare avanti questo podcast – aggiunge Fedez.

O lo portiamo avanti noi come abbiamo fatto in questi 10 mesi oppure lasciamo e poi chi lo sa, magari ci vedremo da qualche altra parte – conclude Marra

Il riferimento dei due conduttori è chiaramente a quanto accaduto lo scorso 27 febbraio quando la legge si era espressa nella diatriba tra Fedez e il precedente presentatore dello show, Luis Sal

Il tribunale di Milano decide su Muschio Selvaggio: è di Luis Sal. La giudice Amina Simonetti, con ordinanza del 23 febbraio, ha difatti integralmente accolto il ricorso per sequestro giudiziario delle quote di Doom s.r.l. (società gestita da Annamaria Berrinzaghi, madre di Fedez) dalla Muschio Selvaggio s.r.l., promosso dall’avvocato Nicolò Ferrarini di Modena per conto della Luisolve s.r.l, società di Luis Sal (cofondatore del podcast Muschio Selvaggio, oltre che coautore e co-conduttore). Il provvedimento ha decretato che la società di Luis Sal ha il diritto di rilevare le quote della società di Fedez, esautorando così quest’ultimo nella gestione del podcast – Si legge in una nota dell’ufficio stampa di Luis Sal.

Il provvedimento del 23 febbraio – si spiega ancora nella nota – rappresenta una delle poche pronunce edite in Italia sul funzionamento della clausola statutaria della “roulette russa”, contenuta nello statuto sociale della Muschio Selvaggio s.r.l., società che edita il Podcast. La clausola roulette è una clausola ripresa dagli ordinamenti americani e inglesi che prevede che, in caso di stallo della società (in particolare nelle società al 50/50), uno dei due soci ha facoltà di fare un’offerta per comprare le quote dell’altro socio. Qualora però quest’ultimo rifiuti è il primo a dover vendere le quote. Il meccanismo è volutamente creato per impedire trattative inique.

A fine 2023 la società di Fedez azionò la clausola offrendosi per acquistare le quote in capo alla società di Luis e tentare così di escluderlo dal podcast. La decisione, inaspettata, di Luis di rifiutare lo ha messo ufficialmente nella posizione di acquirente delle quote di Fedez. Messo davanti al fatto compiuto, Fedez rifiutò però di sottostare alle regole statutarie (cui pure si era obbligato con la costituzione della società), contestando il funzionamento della clausola e rifiutandosi di vendere. Luis fu così costretto a ricorrere al tribunale che gli diede ragione.

Ora, conclude la nota, è responsabilità di Fedez determinare se intende conformarsi alla sentenza del tribunale, cedendo di conseguenza le sue quote davanti a un notaio, o se desidera trascurare la decisione, costringendo così Luis Sal a ricorrere nuovamente a vie legali per ottenere una sentenza che obbligherà Fedez a vendere le proprie quote e, di conseguenza, a ritirarsi (definitivamente) dalla gestione del podcast. 

Fedez aveva immediatamente risposto a questa parole dicendo:

LEGGI ANCHE:  Fedez contro Ostellari sul DDL Zan: "Sei un senatore, non sei Beyoncé"

Su Muschio Selvaggio: il tribunale di Milano non ha “decretato” che le quote appartenenti a me debbano essere vendute a Luis Sal. Anche perchè la causa che deciderà sul merito della vicenda non è ancora iniziata. Il giudice ha stabilito che un custode gestirà le mie quote nell’interesse della società Muschio Selvaggio s.r.l. e non nell’interesse di Luis Sal!

Di conseguenza non sono stato esautorato da nulla, tant’è vero che le puntate continueranno ad andare in onda. Detto ciò, grazie a tutte le persone che sostengono il lavoro di questi 10 mesi a Muschio Selvaggio. Lavoro portato avanti con la sola forza della passione. Abbiamo seguito il solo desiderio di cercare di creare contenuti di qualità. Non è stato un periodo facile per tutte le persone che lavorano a questo progetto. Persone che ringrazio per averci credo anche quando sembrava un podcast finito.

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa