Morgan incalza ironico: “Licenziato senza motivo”

Ospite del Palazzo Stampa di Soncino a Milano, Morgan ha risposto ironico alle domande relative al suo rapporto con Fedez

morgan fedez x factor
Condividi l'articolo

Continua la bagarre attorno a X Factor. Come sparete Morgan è stato licenziato dal talent a seguito di ripetuti comportamenti incompatibili e inappropriati (qui i dettagli). Il cantante è stato ospite al Palazzo Stampa di Soncino, a Milano, per l’inaugurazione ufficiale di Biennale Milano International Art Meeting, una mostra dedicata all’arte femminile in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. A chi gli ha chiesto come fosse la situazione con Fedez ha sorriso e ha detto “i nostri rapporti sono ottimi”. Parlando poi del suo licenziamento ha detto:

Non c’è una coscienza del professionismo, del lavoratore e dell’artigiano artista e lo dimostra il fatto che io sia stato rimosso da un incarico, che era un lavoro. Tutti dicono che sono un privilegiato, ma sono un lavoratore normale che è stato licenziato senza un motivo. Se fosse capitato a un metalmeccanico ci sarebbero le proteste di piazza. Se capita a me no; è la mentalità che va un po’ cambiata perché c’è una mentalità involuta. Poi uno può fare anche delle leggi ma finché la mentalità è questa e si pensa che il musicista debba suonare gratis perché è bello”.

Parlando poi della musica in generale, Morgan ha detto:

LEGGI ANCHE:  Mille: Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti sono in testa alla classifica

L’arte non è mai violenta, è un’espressione di gentilezza e per questo dico che è femminile. Ma i testi del rap non è che siano proprio eccezionali. Un tempo, una decina di anni fa, quando l’hip-hop in Italia stava muovendo i primi passi, erano quasi interessanti perché sembrava quasi che sostituissero quelli dei cantautori, oggi però sono degenerati e sinceramente sono troppo violenti. E non mi piacciono i testi violenti”.

Con Morgan c’era il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi, che ne ha preso le difese:

Della musica rap so poco. Per me la musica è Mozart, Puccini, Verdi e Chopin. Preferisco Chopin a qualsiasi rap e non mi pare che l’educazione possa venire dalla musica di Fedez. Viene meglio da Morgan che è colto e può insegnare Beethoven e non credo che possa farlo Fedez o qualche ‘rappista’. E comunque uno che sente Chopin non può uccidere.

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa