Beverly Hills Cop 4, Eddie Murphy è di nuovo Axel Foley [FOTO]

Il quarto capitolo, diretto da Mark Molloy, è attualmente in produzione.

Beverly Hills Cop
Condividi l'articolo

Beverly Hills Cop è una nota saga cinematografica di stampo buddy cop che ha esordito sul grande schermo nel 1984, con il primo capitolo, Beverly Hills Cop – Un piedipiatti a Beverly Hills, diretto da Martin Brest (Vivere alla grande, Vi presento Joe Black) e gli altri due titoli, ugualmente di successo, che hanno visto la regia, rispettivamente di Tony Scott e John Landis, usciti nelle sale nel 1987 e nel 1994. Detto questo, nonostante vasti apprezzamenti da parte del pubblico, il franchise sembrava essersi fermato.

Per fortuna, però, dopo tanta attesa, qualche tempo fa è stato annunciata una nuova pellicola ovvero Beverly Hills Cop 4 (nome ufficiale, Beverly Hills Cop: Axel Foley) che è attualmente in produzione e vede come regista l’esordiente Mark Molloy. Proprio perché stanno avanti le riprese del lungometraggio, non deve stupire che proprio il famoso attore protagonista, Eddie Murphy (Il principe cerca moglie, Il dottor Dolittle), è stato immortalato nei panni del poliziotto Axel Foley, eroe della saga.

LEGGI ANCHE:  Mindhunter 2: l'inquietante storia del figlio di Bill è vera?

Le immagini in questione della pellicola sono state pubblicate su Twitter da alcuni fortunati fan che si sono trovati nel bel mezzo delle riprese e hanno potuto mostrare a tutto il mondo il ritorno dell’iconico detective della polizia di Detroit, Axel Foley, che nuovamente indossa la sua mitica giacca che l’ha reso un mito. Tra le altre cose, nelle immagini qui sopra, si può intravedere un altro personaggio caratteristico della serie di film, ovvero Jeffrey Friedman (incarnato da Paul Reiser) occasionalmente partner proprio di Foley.

In realtà non sappiamo molto sul progetto che sarà prodotto da Jerry Bruckheimer e Netflix e vede nel cast anche la partecipazione di Joseph Gordon-Levitt, Taylour Paige e James Preston Rogers. Ad ora non si ha ancora una data di uscita del lungometraggio che sicuramente vedrà la luce sulla piattaforma streaming.

LEGGI ANCHE:  Netflix ai dipendenti: "Se vi sentite offesi dai nostri lavori, liberi di andare"