Nella bolla, la recensione del nuovo film Netflix di Jude Apatow

La nostra recensione di Nella bolla, il nuovo film scritto e diretto da Judd Apatow rilasciato da Netflix l'1 aprile.

Nella bolla; Judd Apatow
Il cast di Nella bolla, il nuovo film di Judd Apatow
Condividi l'articolo

Judd Apatow è tornato con una nuova commedia prodotta da Netflix. Nella bolla è arrivato sulla piattaforma di streaming l’1 aprile, con tutta l’ironia e la satira di cui Apatow ci ha abituati.

Il regista statunitense ha curato anche la sceneggiatura del film, interessante commedia dalla comicità al limite del demenziale sulla produzione di un film durante la pandemia.

La storia è stata ispirata dalla produzione di Jurassic World Dominion, tra le prime a ripartire durante i primi mesi della pandemia (non a caso lo stesso finto film prodotto in Nella bolla è a tema dinosauri).

Ecco la nostra recensione di Nella bolla.

La trama

L’epidemia da Covid-19 è iniziata da poco quando un gruppo di attori viene contattato per girare l’ennesimo sequel della saga (fittizia) di blockbuster Cliff Beast, ormai al sesto capitolo.

Per poter girare il film gli attori vengono però chiusi in una bolla, in un castello inglese, causando non pochi problemi tra di loro.

La lavorazione del film sarà sempre più complicata, con gli attori esasperati dalla situazione che tenteranno di fuggire dal set e boicottare il film.

Nella bolla, la recensione

Nella bolla
Nella bolla di Judd Apatow

Abbiamo ormai imparato a conoscere la comicità di Judd Apatow da parecchi anni. Il regista americano ha sempre fluttuato tra la comicità demenziale, la parodia, la satira e la critica sociale, in un connubio amato da molti.

Nella bolla si concentra soprattutto sul lato parodistico e satirico, raccontando la frenetica e folle storia di una produzione cinematografica ai tempi della pandemia e le sue difficoltà, ma anche i vizi e le (poche) virtù degli attori da blockbuster, in un vero e proprio bestiario del cinema mainstream e dei suoi interpreti.

Dagli attori viziati a quelli dipendenti dalla droga, da quelli di mezza età separati 10 volte ai giovani buttati nella mischia per i milioni di follower su instagram e TikTok. E ancora i produttori (e i loro capi, e i capi dei loro capi), attanagliati dal desiderio di fare soldi velocemente.

La comicità surreale di Nella bolla è sicuramente la parte più riuscita del film, che riesce a farsi apprezzare però solo a tratti. Non bastano infatti i momenti (tragi)comici, legati assieme in maniera troppo fragile da una trama debole che si perde per strada troppe volte.

Far ridere non basta

Nella bolla rischia continuamente di cadere nell’autoreferenzialità, non solo interessando solo chi quel mondo lo conosce (specialmente dall’interno), ma anche rischiando di somigliare sempre più ai prodotti parodiati.

Lo stesso continuo palesamento dei green screen, seppur con alcuni dei momenti comici più riusciti, insieme ad una sciattezza visiva generale del film, non fa che accentuare questo fattore.

Le scelte, in questo senso, potevano essere molte. Ad esempio la forma del mockumentary (e il finale del film la dice lunga) poteva essere decisamente più azzeccata, dando un’aura di autenticità a quello che sembra invece talmente finto da essere uno dei blockbuster presi in giro, con interpretazioni piuttosto anonime su cui spicca solamente (ma neanche troppo) quella di Pedro Pascal, probabilmente anche dovuta ad un personaggio più interessante.

Il film crolla proprio su questo punto. Manca una vera struttura narrativa convincente, data da una scrittura evidentemente troppo concentrata sulla gag e poco elaborata sull’intreccio narrativo. Gag che non bastano a promuovere in toto la nuova fatica di Apatow, seppur ci abbia strappato più di qualche risata.

In definitiva, Nella bolla è una commedia che non mancherà di farci sorridere in più punti e di cui consigliamo sicuramente la visione ai fan di Judd Apatow. È però un film con evidenti limiti, che oscilla pericolosamente tra il non prendersi sul serio e il farlo eccessivamente.

Il cast

  • Karen Gillan: Carol Cobb
  • Iris Apatow: Krystal Kris
  • Fred Armisen: Darren Eigan
  • Maria Bakalova: Anika
  • Vir Das: Ronjn
  • David Duchovny: Dustin Mulray
  • Samson Kayo: Bola
  • Keegan-Michael Key: Sean Knox
  • Guz Khan: Howie Frangopolous
  • Leslie Mann: Lauren Van Chance
  • Kate McKinnon: Paula
  • Pedro Pascal: Dieter Bravo
  • Peter Serafinowicz: Gavin

Nella bolla, il trailer

Ecco il trailer di Nella bolla, che vi ricordiamo essere attualmente disponibile su Netflix.

RECENSIONE
Voto
Torinese d'adozione ed aostano di nascita, laureato al DAMS. Quando non è impegnato a sopravvivere si interessa in particolare di cinema orientale, di fumetto e di tappeti.