Netflix: sovrapprezzo in arrivo per gli account condivisi, la proposta

Netflix ha deciso di testare un sovrapprezzo dell'abbonamento come soluzione per bloccare la convidisione degli account

netflix
Credits: Wikimedia Commons: CMetalCore
Condividi l'articolo

Sono mesi ormai che Netflix (qui i film da vedere a marzo 2022) tenta di mettere un freno a quello che viene ritenuto un problema urgente: la condivisione dell’account. Spesso infatti un singolo abbonamento viene diviso tra più persone che non vivono nella stessa casa in modo da risparmiare e godersi comunque i prodotti della piattaforma della grande N. Qualche mese fa si era provato con un escamotage legato a email e codici (qui tutti i dettagli). La nuova mossa ora è invece un sovrapprezzo.

Come si può infatti leggere sul sito ufficiale di Netflix, nelle prossime settimane, verrà testato un nuovo sistema secondo il quale si potrà decidere di pagare in più per condividere l’account. Per ora questa iniziativa sarà limitata a soli tre Paesi Cile, Costa Rica e Perù. Tuttavia se dovesse avere successo, verrà anche allargata al resto del mondo. Come viene riportato sul sito, saranno due le possibili funzioni tra le quali scegliere:

  • Aggiungi un membro extra: i membri dei nostri piani Standard e Premium potranno aggiungere account secondari per un massimo di due persone con cui non convivono – ciascuna con il proprio profilo, consigli personalizzati, login e password – a un prezzo inferiore: 2.380 CLP in Cile, 2,99 USD in Costa Rica e 7,9 PEN in Perù; 
  • Trasferisci il profilo a un nuovo account: i membri dei nostri piani Basic, Standard e Premium possono consentire alle persone che condividono il proprio account di trasferire le informazioni del profilo su un nuovo account o su un account secondario di membro aggiuntivo, mantenendo la cronologia di visualizzazione, il mio elenco e personalizzati raccomandazioni. 

Cosa ne pensate di questa idea di Netflix? Potrebbe essere funzionale per fermare la condivisione degli account? Continuerete ad usufruire della piattaforma se questa norma arriverà anche qui da noi? Diteci la vostra nei commenti.

LEGGI ANCHE:  BLAME! - Recensione del film Netflix