Psychonauts è nato come un trip di acidi del protagonista di Full Throttle

Tim Schafer, sviluppatore di Psychonauts, ha raccontato che l'idea del gioco è nata sviluppando l'avventura grafica Full Throttle

Psychonauts
Condividi l'articolo

Psychonauts, sviluppato da Double Fine, è sicuramente uno dei migliori platform della sua generazione. Il gioco è un vero e proprio viaggio nella psiche umana che trova le sue radici molto indietro nel tempo. Parlando infatti nel numero 228 di Retro Gamer, lo sviluppatore del titolo Tim Schafer ha raccontato che l’udea del gioco è arrivata mentre lavorava a Full Throttle, avventura grafica del 1995 ambientata nel mondo delle bande di motociclisti. Vi sembra assurdo? Beh, lo è.

Ho studiato al colelge i sogni e il modo con cui le persone rappresentano gli stati emotivi in ​​immagini e le metafore astratte, specialmente nel sonno – spiega l’autore. Questo argomento è stato sempre interessante per me. In Full Throttle, volevo fare questo trip con il peyote in cui Ben [il protagonista del gioco ndr] avrebbe portato il peyote nel deserto e poi avrebbe vagato conla propria mente. Alla fine tuttavia l’idea è stata scartata

Oramai la miccia era stata accesa ed ha continuato a vagare nella mente di Schafer per molti anni.

Proponevo in giro questa idea e le persone mi dicevano: “Che ne pensi del fatto di poter entrare anche nelle menti altrui?” Io pensavo di visitare solo la mente del protagonista, ma aspetta un attimo… in effetti così sarebbe anche meglio! Quindi, ho iniziato a rimuginare su per anni

Come sappiamo, quest’idea si è trasformata nel platform psichedelico del 2005 Psychonauts e, più di un decennio dopo, Psychonauts 2 , che è stato rilasciato nell’agosto 2021 (qui la nostra recensione).

È venuto dal brainstorming su tutti i grandi poteri psichici che le persone fantasticano di avere, e come potresti ricavarne degli enigmi – rivela Schafer nella stessa intervista.

Cosa ne pensate? Amate la saga? Conoscevate anche il vecchio Full Throttle? Ditecelo, come sempre, nei commenti.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Gioca, la Scimmia fa.

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.