Squid Game, la petizione dei genitori per bloccare la serie

Squid Game
Condividi l'articolo

Una raccolta firme per fermare Squid Game

Il successo di Squid Game sta superando ogni confine e vista la natura dichiaratamente violenta dei contenuti della popolare serie era solo questione di tempo che qualcuno intervenisse in questo senso. Sta succedendo naturalmente nella forma di una raccolta firme, promossa dalla onlus Fondazione Carolina. L’organizzazione reca il nome di Carolina Picchio, la prima vittima accertata di cyberbullismo in Italia.

La petizione è reperibile qui. Tra le motivazioni che la sostengono leggiamo: “Quello di Fondazione Carolina – la Onlus impegnata per il benessere dei minori online – non è un atto censorio, ma risponde alla necessità di far fronte alla sconfitta dei parental control e alla crisi della genitorialità”.

“Mio figlio ha picchiato la sua amichetta mentre giocava a Squid Game“. “A mia figlia hanno rovesciato lo zaino fuori dalla finestra dell’aula perché ha perso a Squid Game, non vuole più uscire di casa”. “I miei figli non sono stati invitati alla festa del loro compagno, perché non vogliono giocare a Squid Game“. Queste alcune delle testimonianze riportate, secondo la petizione.

LEGGI ANCHE:  Squid Game: perchè i giocatori sono vestiti di verde e le guardie di rosso

E si aggiunge: “Non a caso la stessa Netflix suggerisce la visione della serie coreana per utenti sopra i 14 anni di età, eppure Squid Game, che sta battendo ogni record di visualizzazioni, impazza tra i giovanissimi. Il passaparola è inarrestabile, tanto che la serie diventa virale, anche tra i bambini”.

Conclusione: “Da oggi è possibile firmare la petizione per bloccare questo contenuto, micidiale per gli utenti più piccoli e i giovani più fragili. Come Fondazione Carolina ci siamo già attivati con l’AgCom, nell’ambito della nostra collaborazione con Corecom Lombardia, mentre abbiamo chiesto di incontrare il Garante Infanzia e Adolescenza per rappresentare il disagio vissuto da tante famiglie a fronte di questo fenomeno”.

Nel frattempo, il successo della serie coreana prosegue man mano che sempre più utenti di Netflix in tutto il mondo si appassionano alle vicende narrate. Si tratta di certo del grande fenomeno di questo autunno; e l’immensa influenza che la serie sta avendo sta raggiungendo, come possiamo vedere, dimensioni fuori portata.

LEGGI ANCHE:  Squid Game arriva in Parlamento, la Lega presenta un'interrogazione

Fonte: Open

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.