T.I. e la moglie accusati di abusi sessuali

Oltre trenta donne hanno accusato il rapper T.I. e la moglie

T.I.
Credits: Atlantic Records / YouTube
Condividi l'articolo

T.I. al centro della polemica assieme alla moglie Tameka Harris

Guai in arrivo per T.I., rapper celebre negli anni ’00 e ancora una delle figure più in vista del genere. Infatti l’artista, che di nome fa Clifford Joseph Harris Jr., è stato accusato di abusi sessuali da un numero inusitato di donne. Con lui anche la moglie, Tameka Harris.

Secondo la fonte un avvocato ha chiesto l’apertura di un’indagine sulla coppia dopo che trenta donne diverse si sono fatte avanti, in Georgia e in California, con accuse molto gravi nei loro riguardi. Si parla di assunzione forzata di droghe, rapimento, intimidazione e stupro.

Questi fatti sarebbero avvenuti nel corso degli ultimi quindici anni, ma solo di recente le vittime hanno trovato il coraggio di farsi avanti. Il mese scorso un’ex-impiegata della coppia, Sabrina Peterson, ha svelato su Instagram di essere stata da loro minacciata con un’arma da fuoco.

Da lì tutte le altre tesimonianze sono giunte a descrivere una serie di violenze sessuali perpetrate con l’inganno, da parte di Tameka e/o di Clifford, nelle più svariate occasioni. Le vittime venivano costrette a prendere droghe, spogliarsi e prodursi in atti sessuali con la coppia.

LEGGI ANCHE:  Come nasce il genere Trap?

Ovviamente i due coniugi negano recisamente le accuse. “Mr. e Mrs. Harris vogliono che vada agli atti ma ancor più importante vogliono che il pubblico sappia che loro smentiscono con enfasi e nel modo più deciso le accuse avanzate contro di loro da Sabrina Peterson“.

Tuttavia il caso sembra pronto a scoppiare comunque e dato che le accusatrici sono così tante non è da escludere che si arrivi ad un’indagine vera e propria. Del resto il periodo, comprendente anche il caso Marilyn Manson, sembra incoraggiare chi prima non aveva la forza di parlare di abusi del genere.

Fonte: Spin

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.