Dragonball Z è una serie porno secondo un politico complottista americano

Su Twitter, il politico americano K.W. Miller ha espresso le sue perplessità circa Dragonball Z, da lui considerata una serie porno

dragonball z

Dragonball Z è una serie animata porno. Questo è stato il pensiero espresso da Karl Walter Miller, politico repubblicano e candidato per rappresentare lo stato della Florida al Congresso degli Stati Uniti. Secondo lui le avventure di Goku & Co., nate dalla mente di Akira Toriyama oramai più di 30 anni fa, sarebbero un modo per portare avanti un programma per instillare idee derapavate tra i ragazzi americani, attraverso l’utilizzo improprio di Internet.

Ora stanno introducendo una grande quantità di serie animate porno su Internet – scrive Miller su Twitter. – Dragon Ball Z è uno dei problemi principali. Stanno sessualizzando personaggi dei cartoni animati per portare i loro programmi depravati sui nostri figli. Quale sarà la prossima mossa? Dove finirà?

L’uomo, cinquantacinque anni ed analista energetico è un fervente sostenitore della QAnon, una teoria cospirazionista di estrema destra che crede in una sorte di complotto ai danni del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump e i suoi sostenitori.

A proposito dell’attuale abitante della Casa Bianca, chissà cosa Miller penserà di The Comedy Rule. Si tratta della nuova miniserie targata Showtime con protagonista Brendan Gleeson nei panni di Trump, nella quale viene raccontata la campagna elettorale del 2017 dell’attuale Presidente; uno di quei momenti della storia contemporanea con molte ombre e misteri. (Qui vi abbiamo parlato del primissimo teaser della serie).

Cosa ne pensate di questa visione di Miller su Dragonball Z? Fatecelo sapere nei commenti.

Per altre news, approfondimenti e recensioni sul mondo del cinema e delle Serie TV, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook Ufficale LaScimmiaPensa.com