Caso Floyd: polizia minaccia John Cusack durante le proteste [VIDEO]

Su Twitter è apparso un video postato da John Cusack nel quale si può sentire la voce di un poliziotto che gli intima di andare via brandendo un manganello

John Cusack
Condividi l'articolo

Stanno imperversando in questi giorni negli Stati Uniti le proteste relative al caso di George Floyd, l’uomo afroamericano assassinato da un poliziotto qualche giorno fa a Minneapolis, soffocato dal ginocchio dell’uomo che ha premuto per minuti interi sul collo suo collo inerme. Il video che mostra questo evento ha fatto il giro del mondo e ha riacceso negli States la miccia del problema che riguarda il razzismo, mai realmente risolto. Ieri vi avevamo raccontato di come Denzel Washington fosse intervenuto in salvaguardia di un giovane senzatetto afroamericano, oggi una nuova testimonianza arriva da John Cusack che ha filmato alcune proteste organizzate svoltesi a Chicago. L’attore protagonista di 1408 ha postato un video su Twitter nel quale si capisce ben poco, ma si sentono distintamente le urla di quello che, come ci spiega Cusack nella didascalia, è un poliziotto che gli intima di smettere di filmare.

Alla polizia non piaceva che filmassi le auto in fiamme, quindi sono venuti da me con i manganelli e hanno colpito la mia bici. Uhm, ecco l’audio

Sebbene si veda poco o nulla, il tono del poliziotto e le poche immagini che si intravedono sullo sfondo lasciano pensare ad una situazione davvero tesa e che sta sfociando in episodi di violenza che stanno attraversando tutto il Paese.

Voi cosa ne pensate di quanto accaduto a George Floyd e da quanto ripreso da John Cusack? È davvero questa la risposta giusta da dare ai terribili eventi accaduti a Minneapolis? Fatecelo sapere nei commenti.

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.