Netflix, Come disabilitare la riproduzione automatica

Anche in Italia arriva l'opzione per disabilitare gli autoplay di Netflix, ecco come fare

la grande N di Netflix

Netflix ha ascoltato gli utenti e offre loro di disabilitare la riproduzione automatica degli episodi successivi

Se anche per voi era un problema la riproduzione automatica imposta da Netflix per i suoi contenuti, adesso è possibile disabilitare l’autoplay su Netflix.

Il servizio di streaming americano ha ascoltato i suoi abbonati e ora permetterà loro di disattivare le anteprime automatiche sul servizio. I video e i filmati non inizieranno a riprodurre i trailer o i videoclip mentre si naviga nel menù.

Prima di questa modifica, il sistema riproduceva in automatico un trailer o una clip se vi passavate sopra mentre navigavate in cerca di qualcosa da guardare.

Netflix ha comunicato su Twitter la nuova opzione per disabilitare la riproduzione automatica.

Abbiamo sentito il feedback forte e chiaro – ora gli abbonati possono decidere se vedere o meno le anteprime in autoplay su Netflix

Ecco come fare

È possibile disattivare l’autoplay da ogni dispositivo in una sola volta. Una volta effettuato l’accesso, bisogna andare su “Gestisci profili”, quindi selezionare “Profilo utente”. Deselezionare il pulsante che vi interessa. Non dimenticate di premere “salva” una volta fatto.
L’autoplay verrà poi disattivato su tutti i dispositivi che utilizzano il servizio, compresi gli smartphone.

Da come potete vedere qui sotto ci sono due opzioni per Attivare o Disabilitare la riproduzione automatica. L’opzione riguarda o L’episodio successivo o le anteprime. Nel caso in cui c’è il segno di spunta, vuol dire che la riproduzione automatica di Netflix è attiva. Nel caso in cui la spunta viene tolta, allora il sistema disabilita l’autoplay su tutti i vostri dispositivi. Potete scegliere se disabilitare entrambe o una sola voce.

disabilitare la riproduzione automatica su Netflix

Scoprite QUI le uscite di Febbraio di Netflix e QUI le scadenze del mese di Febbraio del servizio streaming americano.

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su Lasciammiapensa.com per nuovi approfondimenti.