Rami Malek risponde alle pesanti critiche su Bohemian Rhapsody

L'attore parla delle questioni intime del cantante e di come sono state affrontate nel film Bohemian Rhapsody.

0
12791

Rami Malek risponde alle critiche su Bohemian Rhapsody. In molti accusavano la pellicola per l’assenza di accenni all’ AIDS e all’ omosessualità di Freddie Mercury.

Rami Malek interpreterà Freddie Mercury nel tanto atteso Bohemian Rhapsody, biopic sullo scomparso frontman dei Queen. I fan si sono lamentati per il fatto che nel primo trailer non ci sono richiami né alla malattia né tantomeno alla sessualità di Mercury. Come vi avevamo già accennato qui.

Malek

Così ha risposto Rami Malek in una recente intervista:

“Un vero peccato che le persone facciano commenti del genere dopo aver visto solo un minuto di trailer. È assurdo, sono argomenti che non puoi evitare se vuoi parlare della vita di Freddie Mercury. Il film li tratta in modo delicato.”

Malek

E continua: Questa malattia è ancora una minaccia orribile per così tante persone nel mondo, è realtà per così tanti che penso sarebbe un peccato non affrontarla. Dimostra quanto gli esseri umani possano essere resilienti e come ci affidiamo alla forza dei nostri amici e della famiglia per superare dei periodi difficili”. 

Bohemian Rhapsody racconta come Freddy Mercury (Rami Malek), Brian May (Gwilym Lee), Roger Taylor (Ben Hardy) e John Deacon (Joseph Mazzello) fondano la band Queen e di tutte le vicissitudini che hanno affrontato insieme per raggiungere la fama.

La pellicola, distribuita da 20th Century Fox vede al timone il regista Dexter Fletcher, che aveva proseguito il lavoro iniziato da Bryan Singer.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here